Altri Sport
Commenta

Raid Pavia-Venezia: Landini
torna in acqua 23 anni dopo

Il padre Giuseppe Landini ha vinto il raid nel 1992, Giuliano è stato secondo nel 1993, quinto con vittoria della prova cronometrata nel 1995 e vanta un ritiro a media record nel 1991 col catamarano Molinari, 1000 cavalli di potenza Lamborghini. GUARDA IL SERVIZIO TG DI CREMONA 1

E’ il raid Pavia-Venezia dei grandi ritorni: la gara rimette in acqua motoscafi, catamarani e imbarcazioni dopo 11 anni e Giuliano Landini, storico capitano della Motonave Stradivari, torna in gara dopo 23 anni. Domenica ci sarà anche lui, tre volte campione del mondo di Motonautica, per percorrere i 423 km che fanno della gara Pavia-Venezia un unicum.

Quanto hanno impiegato Mirko Narduzzi e Giorgio Dalla Pietà, entrambi imprenditori e costruttori di barche e che formeranno l’equipaggio con Landini a convincerlo, tenendo conto che il pit stop per il rifornimento sarà a Boretto, la casa della Motonave Stradivari? Davvero poco, racconta Landini nell’intervista.

Il padre Giuseppe Landini ha vinto il raid nel 1992, Giuliano è stato secondo nel 1993, quinto con vittoria della prova cronometrata nel 1995 e vanta un ritiro a media record nel 1991 col catamarano Molinari, 1000 cavalli di potenza Lamborghini. Ma per Giuliano Landini, classe 1962, non è mai troppo tardi in una gara che vedrà ben 96 equipaggi (l’ultima volta nel 2010 erano stati 30) e alcuni vip al via, come Christian Ghedina.

Giovanni Gardani

© Riproduzione riservata
Commenti