Calcio
Commenta

Martelli, i complimenti a Bastoni
ricordando lo Scudetto di Borrini

“Ancora tanti complimenti ad Ale - conclude la società giallorossa - per questo risultato che speriamo possa essere il primo di molti altri. Bravo Alessandro Bastoni un vero esempio sportivo per i nostri ragazzi”.

Nella foto in bianco e nero Borrini è il terzo in piedi da destra

Non potevano certo mancare da parte della Martelli, società della quale è tifoso e che rappresenta in Seconda categoria il suo paese, i complimenti per lo Scudetto di Alessandro Bastoni. La società giallorossa ha elogiato l’impresa di Bastoni, classe 1999, Campione d’Italia con l’Inter con un bellissimo e ispirato parallelo storico.

“Il Gruppo Sportivo “Danilo Martelli” si congratula col proprio concittadino, amico, “tifoso d’eccezione” e neocampione d’Italia Alessandro Bastoni per il prestigioso traguardo raggiunto – scrive la società calcistica piadenese, 71 anni di attività -. Ale come Eraldo, un piadenese sul tetto d’Italia: Eraldo Borrini, grande piadenese al quale è intitolato il nostro impianto sportivo, fece parte del Gruppo Sportivo 42º Corpo dei Vigili del Fuoco, creato durante la seconda guerra mondiale in sostituzione della temporaneamente inattiva Associazione Calcio Spezia, vinse il 20 luglio 1944 il campionato di Divisione Nazionale della Repubblica Sociale Italiana. Tale successo, inizialmente valido come titolo di “Campione d’Italia”, fu disconosciuto dalla RSI l’8 agosto e dichiarato illegittimo dal Regno d’Italia il 5 ottobre dello stesso anno, salvo poi essere riconosciuto come titolo “onorifico” (ufficiale ma non equiparabile allo scudetto) il 22 gennaio 2002 dalla Federazione Italiana Giuoco Calcio”.

“Ancora tanti complimenti ad Ale – conclude la società giallorossa – per questo risultato che speriamo possa essere il primo di molti altri. Bravo Alessandro Bastoni un vero esempio sportivo per i nostri ragazzi”.

© Riproduzione riservata
Commenti