Calcio
Commenta

Il cremasco Adriano Cadregari è
la "voce del Dossena" di questa sera

Torna stasera, venerdì 30 aprile, la rassegna di video-interviste del Trofeo Angelo Dossena, che coinvolge personalità di spicco del calcio locale e nazionale per i quali lo storico torneo cremasco è stato il trampolino di lancio per raggiungere le vette del calcio nazionale e mondiale: la chiacchierata con l’ospite di questa sera però meritava un doppio appuntamento, una sola clip non sarebbe stata sufficiente. Perché Adriano Cadregari, cremasco doc e attualmente docente del settore tecnico della Federazione Italiana Giuoco Calcio ha tanto da raccontare.
Nella prima parte dell’intervista, disponibile online questa sera a partire dalle 19 sempre sul canale YouTube del Dossena, moltissimi i temi trattati con mister Cadregari, con tanto di aneddoti e spunti di riflessione. Con il mister si ripercorrerà la carriera, dagli inizi come allenatore delle giovanili della U.S. Standard, squadra della parrocchia della Santissima Trinità a Crema, passando per il Pergocrema, le giovanili del Brescia e dell’Atalanta, fino alle esperienze con le prime squadre dell’allora serie C, con i 3 anni di Siracusa in primis.
La kermesse cremasca ha visto protagonista Adriano Cadregari nel 1985, 1995 e 2006, sulle panchine di tre società differenti, Pergocrema, Brescia e Fiorentina: a questo sarà dedicata la clip di questa sera. Tre momenti differenti, con emozioni e ricordi diversi: nel 1985 la finale persa dai gialloblù contro l’Atalanta; dieci anni dopo, sulla panchina delle rondinelle bresciane, tra le cui fila c’era un giovanissimo Andrea Pirlo. Ultima apparizione al Dossena in qualità di mister nel 2006, con la Fiorentina.
Nell’intervista che sarà on line venerdì 7 maggio sempre alle 19, verranno invece affrontate tematiche relative alla carriera di Adriano Cadregari, soprattutto nella qualità di tecnico federale, con specifico riferimento ai principi e ai valori che un allenatore del settore giovanile deve trasmettere ai giovani calciatori. Di grande interesse il confronto sull’importanza della tecnica allenata attraverso il gioco: uno dei “credo” che mister Cadregari sostiene da sempre.

© Riproduzione riservata
Commenti