Basket
Commenta

Capolavoro JuVi, Bernareggio
sconfitta 85-65, Mercante
stende la Vaporart

Ferraroni JuVi Cremona 1952: Dario Masciarelli, Lorenzo Varaschin 6, Marko Milovanovickj 5, Marco Bona 9, Dimitri Klyuchnik 11, Jacopo Mercante 19 , Elvis Vacchelli, Gints Antrops 18, Niccolò Giulietti 4, Riccardo Bassi 1, Gabriele Crescenzi, Mohamed Tourè 12

Vaporart Bernareggio: Alioune Ka, Riccardo Ghedini 8, Vladyslav Radchenko 2, Stefano Laudoni 8, Simone Aromando 11, Davide Tedeschini, Kiryl Tsetseruokou 10, Daniele Quartieri 6, Gian Paolo Almansi 6, Giacomo Baldini 7, Abba Adam Adamu, Patrick Gatti 7

Al PalaRadi la JuVi Ferraroni fa il colpo grosso e batte la terza in classifica Vaporart Bernareggio. Lo strappo è arrivato nel terzo quarto con un 22-9 che ha pesato sull’economia della partita. Per i gigliati è la quarta vittoria consecutiva e vale i play-off.

Nella quinta giornata di ritorno la JuVi ospita la Vaporart Bernareggio in un match di alta classifica. Nei primi 10′ tanta intensità in campo con le squadre a darsi botta e risposta. Antrops e Toure sono i principali terminali offensivi juvini: il primo inaugura e colpisce dal perimetro, il secondo con scatti fulminei buca spesso la difesa ospite. Il primo quarto termina nel perfetto equilibrio di 21-21.

Nel secondo quarto Cremona dà un primo strappo con un grande lavoro difensivo di Milovanovikj. Bernareggio però cambia il suo gioco: Laudoni e Aromando battezzano Juvi da tre e Kiryl Tsetseruokou colpisce il pitturato. Dopo 9′ è la Vaporart a condurre 34-37. Sul finale di gara la Juvi crea e disfa ritrovandosi più volte il possesso del pareggio, ma all’intervallo è  39-41.

Nel terzo quarto Cremona apre un parziale di 11-0 con una pioggia di triple di Mercante e di Bona. Bernareggio spreca un possesso dopo l’altro con anche tre perse di fila. Dopo 5′ la Vaporart è ancora senza canestri e l’inerzia della JuVi cala con due minuti a retine inviolate. Cremona tiene Bernareggio a 9 punti in un quarto e chiude 61-50 il terzo periodo.

Con gli ultimi 10′ di gioco la difesa ospite collassa e con essa la concentrazione: raffica di tecnici tra Laudoni e coach Cardani. Cremo a macina un 14-2 in soli 5′ di gara. Mercante e Antrops fanno 19 e 18 punti segnando ad ogni possesso.
Ultimi 3′ di lungo garbage time con coach Crotti che manda in campo i giovani. Vince Cremona 85-65.

Lorenzo Scaratti

 

© Riproduzione riservata
Commenti