Pergolettese
Commenta

Pergo ko nel finale col Piacenza:
sui playout il margine è
di 4 punti (a 270' dalla fine)

La Pergolettese rimane a 43 punti in classifica, a +4 sui playout (ma va anche valutato il distacco dalla terzultimo, che oggi è di 12 punti, e con 9 di margine non si gioca la post season), e domenica prossima alle 20.30 sarà di scena al “Moccagatta” contro l’Alessandria (calcio d’inizio alle 20.30).

CREMA – Nessun pari accomodato, e non inganni lo striscione che celebra il gemellaggio tra Pergolettese e Piacenza esposto a inizio match. Un gol a dieci minuti dalla fine di Corbari costa la partita ai gialloblu, che rimandano così l’appuntamento con la salvezza e vedono allontanarsi la chance di agganciare i playoff.

Ci provano per primi gli emiliani, con il tentativo da 30 metri di Galazzi, che scotta i guantoni di Ghidotti, pronto ad alzare in angolo. Ancora Piacenza al 23’: Cesarini non trova spazio dentro l’area e allora si mette in proprio da fuori, girando di poco a lato.

L’occasione più clamorosa capita però al Pergo: al 34’ Villa asseconda l’attacco allo spazio di Kanis, cross deviato del numero 10 con Villa che, arrivando a rimorchio, ha davanti a sé la porta spalancata ma spara sul portiere Stucchi. Occasione da fermo al 44’: punizione di Varas da destra, Scardina si alza bene ma inzucca troppo largo verso il secondo palo.

Al 55’ la Pergolettese chiede rigore per un tocco di mano di Battistini dopo cross da sinistra, che l’arbitro giudica però involontario, lasciando correre. Al 68’ il solito cross da fermo di Varas libera Ferrara in avanscoperta ma il colpo di testa risulta centrale.

Episodio controverso al 74’: Ghidotti fa il libero aggiunto e anticipa Gonzi, quando sulla ribattuta De Respinis insacca, l’arbitro annulla per un precedente fallo su Varas. Il Piacenza sta però aumentando i giri: Battistini di testa da corner sfiora la porta al 77’, Corbari tre minuti dopo la trova, sempre su un cross da destra: 0-1.

La Pergolettese chiude in avanti ma non ha fortuna: Morello trova un difensore, sul contropiede Ghidotti commette fallo da ultimo uomo su De Respinis e in porta va Palermo, che si esalta nell’uno contro uno con Lamesta al 95′. Finisce così e la Pergolettese rimane a 43 punti in classifica, a +4 sui playout (ma va anche valutato il distacco dalla terzultima, la Pistoiese, che oggi è di 12 punti, e con 9 di margine non si gioca la post season), e domenica prossima alle 20.30 sarà di scena al “Moccagatta” contro l’Alessandria (calcio d’inizio alle 20.30).

Giovanni Gardani

© Riproduzione riservata
Commenti