Commenta

Vanoli, Galbiati: "Con Reggio
Emilia dovremo essere
bravi a leggere il match"

Emilia dovremo essere
bravi a leggere il match"" />
(foto di repertorio)

La Vanoli è chiamata, sabato 3 aprile alle 18.00 al PalaRadi, alla sfida salvezza contro Reggio Emilia. “sarà una partita complessa – ha spiegato il coach Paolo Galbiati -, anche se per noi è stata una settimana leggermente migliore rispetto alle utlime ed è stato un grande passo avanti”. “La Reggiana – aggiunge – è una squadra molto rinomata che ha aggiunto giocatori importanti e ha appena cambiato allenatore: tutti quanti, qui a Cremona, ma non solo, conoscono Attilio Caja e quello che è il suo credo cestistico. Sarà una partita complessa, speriamo di offrire la miglior partita possibile perché ce lo meritiamo dato che veniamo da un periodo veramente duro”.

Galbiati quindi sottolinea: “E’ molto strano che siano in quella posizione di classifica perché sono molto talentuosi, però ha anche dei difetti ci stiamo lavorando e vediamo che ne esce. Dovremo essere bravi a leggere la partita che faranno, Sassari ha mostrato alcuni dei nostri limiti. Vederemo cosa Caja, che in questo è un maestro, ci proporrà: dovremo essere bravi a cambiare il modo di far giocare la squadra rispetto a prima, ma anche a interrompere il loro flusso e a limitare le scorribande sugli esterni”.

Il tecnico biancoblù, però, non vuole parlare di sfida decisiva: “Per noi è decisiva da quando ci siamo trovati. Ogni possesso lo è, non la partita. Quando ruoti in 7 è difficile, ma non ho mai pianto. Cerchiamo di far capire l’importanza di ogni pallone che in 7 conta ancora di più. Ho sempre lodato gli americani, non si sono mai tirati indietro e sono consapevoli del momento. Non c’è pressione perché le pressioni nella vita sono altre, ma sappiamo quello che siamo e dove vogliamo andare. Ci proviamo in ogni modo, c’è gente – americani e italiani – che sta dando un grande esempio: con tutti i limiti che possiamo avere, non mollano di un centimetro”.

In questo senso, Poeta è un esempio concreto: “E’ un professionista esemplare, ed è dire poco: questa settimana ha dato un grande esempio, come un capitano vero fa. Ha ancora problemi, ma ha un cuore ancora più grande dei probelmi che ha”. Su Cournouh, ancora positivo al Covid, Galbiati racconta: “Lo sento quotidinanamete perché mi manca. Sta meglio, aspettiamo esiti ancora una volta e speriamo di poterlo riavere il prima possibile”.

© Riproduzione riservata
Commenti

Direttore
Guido Lombardi (direttore@cremonaoggi.it)

Redazione

Via Bastida 16 – 26100 Cremona / Telefono 0372 805 666 / Fax 0372 080169 | redazione@cremonaoggi.it

Pubblicità
pubbli@cremonaoggi.it | 0372 080167/080168

Cremonaoggi Ed. UNOMEDIA srl, via Rosario 19, Cremona Direttore Responsabile Guido Lombardi.
Iscritto nel pubblico registro presso il Tribunale di Cremona al numero 461 dal 29 aprile 2011

 

Created by Dueper Design | Hosting by Emberware