Senza categoria
Commenta

Volley, Casalmaggiore
lotta ma si piega
contro Novara

Fotoservizio Sessa

Vbc Èpiù Casalmaggiore –Igor Gorgonzola Novara 1-3 [19-25; 12-25; 25-22; 25-27]

CASALMAGGIORE – Stufi 7, Sirressi, Bonciani, Montibeller 20, Maggipinto, Melandri 10, Vanzurova, Ciarrocchi, Marinho 1, Bajema 9, Kosareva 15.
All: Parisi, Piazzese.

NOVARA – Populini, Herbots 18, Napodano, Zanette, Battistoni, Bosetti 16, Chirichella 3, Sansonna, Hancock 7, Bonifacio 8, Tajè, Washington, Smarzek 24, Daalderop.
All: Lavarini, Baraldi.

Si chiude con una sconfitta casalinga per la Vbc Èpiù Casalmaggiore il match contro l’insidiosa Igor Gorgonzola Novara. Tra le mura amiche del PalaRadi la Vbc dimostra grinta e combattività, soffre ma per un pelo non porta la partita al tie break. Chiude invece con un 3-1 per Novara.

La partita inizia in modo piuttosto equilibrato, con le due formazioni impegnate a fronteggiarsi con determinazione. E’ però Casalmaggiore a prendere in mano le redini della partita, imboccando la corsia di sorpasso, sempre tallonata dalle piemontesi, che non vogliono lasciare troppi spazi alle padrone di casa. Sull’11-7, tuttavia, coach Lavarini è costretto a chiedere il time out per cercare di fermare una Casalmaggiore più che mai determinata a dare il meglio. Il ritorno in campo registra un cambio di passo per  Igor Gorgonzola, che mette a segno tre ace consecutivi, complici alcuni errori delle ragazze in rosa. E’ stavolta coach Parisi, sul 12-10, a chiedere lo stop, cercando di riportar la concentrazione tra le sue fila, Non è pero sufficiente, e Novara mette la freccia, portandosi sul 15-13. Non è però il momento della scoraggiamento, e Cremona reagisce tallonando a stretto giro Novara, che però riesce a mantenere il vantaggio e a chiudere il set sul 19-25.

Parte con grandi difficoltà per la Èpiù anche il secondo set, decisamente dominato da Novara fin dalle prime battute. Dopo un time out richiesto da Coach Parisi sullo 0-3 le padrone di casa cercano di ripartire e rimangono alle calcagna delle avversarie, sebbene mettendo a segno qualche errore di troppo, che non consente loro di mettere la freccia. Le piemontesi si dimostrano invece più capaci di tenere le redini del gioco e si portano sul 10-15, anche grazie anche ad una serie di errori da parte delle rosa. La situazione va peggiorando nel corso del set, in cui le ragazze di Casalmaggiore non riescono a concretizzare il gioco, regalando a Novara il set, che chiude con 12-15.

Nel terzo set la Vbc rimette in campo la grinta che aveva sfoderato in partenza e si porta sul 5.2, tanto da costringere coach Lavarini a chiedere il time out. Questo è sufficiente alle avversarie per riprendere il ritmo, mentre le rosa ricominciano a collezionare errori che consentono a Novara di raggiungerle e superarle. Casalmaggiore è costretta a un cambio di passo per non farsi di nuovo schiacciare dalla formazione avversaria. La partita procede punto a punto, con le due formazioni che si fronteggiano mantenendosi alla pari. Poi, inaspettatamente, Casalmaggiore mette la freccia e, anche grazie a due ace di Kosareva, si porta sul 22-18. Non è però detta l’ultima parola, visto che Novara ci mette poco a recuperare due punti, inducendo Coach Parisi a chiedere il time out. Le ragazze di Casalmaggiore stringono i denti e riescono a chiudere il set sul 25-22.

Nella terza ripresa le due squadre si fronteggiano mantenendosi per lo più in pareggio, con qualche errore di troppo da ambo le parti. Sono però le rosa a mettere la freccia e a portarsi sull’11-7, punteggio che induce Lavarini a fermare il gioco. Non basta per fermare Casalmaggiore, che continua a metterci concentrazione e a mantenere il gap con le avversarie. In campo la tensione è palpabile ed entrambe le squadre cercano di portare a casa punti, con Èpiù avanti i un paio di punti ma che non può certo permettersi di adagiarsi sugli allori, con Igor Gorgonzola sempre alle calcagna. Una corsa all’ultimo punto, che alla fine è Novara a chiudere, sul 25-27.

Laura Bosio

Fotose

© Riproduzione riservata
Commenti