Commenta

La Cremonese scompare
nella nebbia: allo Zini
il Vicenza vince 1-0

(foto Sessa)

Cremonese – L.R. Vicenza Virtus 0-1
CREMONESE (4-3-1-2): Alfonso; Bianchetti, Ravanelli, Terranova, Crescenzi (82′ Valeri); Valzania, Gustafson, Nardi (64′ Buonaiuto); Gaetano (82′ Pinato); Strizzolo (74′ Celar), Ciofani (64′ Ceravolo). A disposizione: Volpe, Zaccagno, Fiordaliso, Fornasier, Castagnetti, Zortea. All. Bisoli.
VICENZA (4-4-2): Perina; Bruscagin, Padella, Pasini, Beruatto; Nalini (46′ Vandeputte), Rigoni (79′ Da Riva), Pontisso (45’+1′ Cinelli), Dalmonte; Gori (46′ Marotta), Meggiorini (72′ Longo). A disposizione: Zecchin, Guerra, Barlocco. All. Di Carlo.
ARBITRO: I. Robilotta di Sala Consilina. Assistenti: Vivenzi di Brescia e Bottegoni di Terni. Quarto ufficiale: Chiffi di Padova.
RETI: 84′ Padella (V).
AMMONITI: Meggiorini (V), Ravanelli (C), Beruatto (V), Marotta (V).

Una partita in forse fino alla fine, prima lo slittamento dell’orario per la positività al Covid-19 di tre giocatori del Vicenza, a cui se ne aggiungeranno altri tre e due uomini dello staff, poi la nebbia che
avvolge Cremona e lo Zini da metà pomeriggio che a tratti si fa più densa. Dal campo la visibilità pare accettabile, anche se dalla tribuna non è facile riconoscere i protagonisti.
Bisoli torna al 4-3-1-2 affidandosi a Ciofani e Strizzolo in attacco. Ed è proprio sui piedi di Ciofani che arriva la prima occasione chi si spegne a fil di palo. Il Vicenza risponde al 25’ con Pontisso al volo dalla distanza ma non inquadra la porta. Bisoli in panchina è scatenato. Al 41’ occasione per i veneti, una conclusione pericolosa di Gori al volo su cui interviene con sicurezza Alfonso. In pieno recupero ci prova prima Meggiorini senza inquadrare la porta e poi, dall’altro lato del campo, Terranova in rovesciata ma anche in questo caso il pallone non si infila in rete. Finisce il primo tempo dopo 4’ minuti di recupero sullo 0-0.
Nella ripresa la nebbia si fa più fitta e si fatica a seguire il gioco, Crescenzi si propone in avanti con una sgroppata caparbia e serve Strizzolo che calcia alto. Si cambiano i palloni sostituendoli con la versione gialla più visibile con la nebbia ma la situazione cambia di poco. L’inserimento di Celar ridà vigore all’attacco, lo sloveno serve Gustafson che impegna Perina. Il gol del vantaggio dei veneti arriva dal 84’ sugli sviluppi di un angolo, Beruatto serve Padella che beffa Alfonso. Finisce così con il Vicenza che espugna lo Zini e la Cremonese smarrita nella nebbia.

Cristina Coppola

Fotoservizio Francesco Sessa

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti

Direttore
Guido Lombardi (direttore@cremonaoggi.it)

Redazione

Via Bastida 16 – 26100 Cremona / Telefono 0372 805 666 / Fax 0372 080169 | redazione@cremonaoggi.it

Pubblicità
pubbli@cremonaoggi.it | 0372 080167/080168

Cremonaoggi Ed. UNOMEDIA srl, via Rosario 19, Cremona Direttore Responsabile Guido Lombardi.
Iscritto nel pubblico registro presso il Tribunale di Cremona al numero 461 dal 29 aprile 2011

 

Created by Dueper Design | Hosting by Emberware