Commenta

Basket B, la Juvi vince il
derby di supercoppa con
Piadena 78-75 dopo l'overtime

Il Corona Platina Piadena conduce il derby di Supercoppa per 35 minuti, poi scatta la rimonta della Ferraroni  che vince 78-75 all’overtime.

Si tratta della prima partita casalinga per la nuova Juvi, con coach Lottici che sceglie Varaschin, Bona, Bassi, Korsunov e Crescenzi. Mister Tritto risponde con Calò, Chinellato, Malagoli, De Bettin e Motta.

La JuVi parte forte con un parziale di 7-0, mentre i primi punti della MgKvis  arrivano dalla lunetta fino ad arrivare sul 7-6 per i padroni di casa. Oltre al solito Bona (4 punti), buona partenza anxhe per il neo arrivato Kirill Kursunov (3 punti).

Piadena aumenta di intensità e accorcia 9-8: Lottici inserisce Masciarelli, top scorer della prima partita di coppa, e il veterano Mercante. Il match è in perfetto equilibrio: il Corona Platina con Malagoli riesce ad attaccare bene nel pitturato, ma i cremonesi rispondono in attacco (16-16). Grazie alla difesa, però, sono gli ospiti a chiudere avanti il primo quarto (16-21).

Una bomba di Bona apre il secondo periodo, ma Arienti risponde e con la tripla di Calò è ancora Piadena a condurre 25-27. Cremona prova ad invertire la rotta e con la bimba da tre di Korsunov si porta a -1 (30-31). Gli oroamaranto peccano in fase offensiva e con 9 palle perse lasciano punti facili agli ospiti. La MgKvis sotto canestro fa quello che vuole, con Malagoli top scorer a 11 punti, e Cremona che insegue soprattutto con le triple di Kursunov (36-37 il parziale all’intervallo lungo).

Piadena apre il terzo periodo con un parziale di 8-0, spezzato dalla tripla di Crescenzi 39-45, ma Cremona continua a perdere palloni ingenui (11). Il Corona Platina sale di intensità e detta il ritmo contro una JuVi in difficoltà: Malagoli è inarrestabile sotto canestro (16 punti) e Motta lo è dalla media (14 punti). Mercante suona la riscossa e con due bombe accorcia per i suoi. Segue Kursunov con 2/2 ai liberi e De Martin con un tiro allo scadere permette di chiudere 54-57 il terzo quarto.

Cremona nell’ultima ripresa attacca bene con Mercante e Masciarelli, ma pesano le troppe palle perse, 14 per gli oroamaranto. Calò riceve un tecnico per proteste e la JuVi ha l’occasione per accorciare. Cremona macina liberi e si porta sul 61-66 e cresce anche il pressing difensivo a tutto campo dei padroni di casa. Piadena in estrema difficoltà spreca possessi e la JuVi aggancia e sorpassa 69-67 con Masciarelli. Il quarto periodo finisce in parità 69-69: a vuoto gli ultimi tentativi di Bona per la vittoria.

All’overtime le squadre si mostrano stanche con i cronometri che corrono in avvio. Piadena riesce a condurre grazie ai liberi di De Bettin, mentre per Cremona l’attacco si rivela infruttuoso con 1 solo punto dalla lunetta. Masciarelli è però glaciale dalla lunetta e riporta gli oroamaranto a -1, ma il sorpasso ancora. In riesce. La JuVi alza gli scudi e ferma per ben tre volte Piadena, poi ci pensa Bona a siglare il sorpasso 74-73. Motta perde palla in attacco, Cremona ha il possesso con 10 secondi sul cronometro. Fallo sistematico di Piadena e 2/2 di Bona, 76-73. L’ultimo tiro di Malagoli esce permettendo alla Juvi di conquistare in rimonta 78-75 la prima vittoria stagionale.

Lorenzo Scaratti

© Riproduzione riservata
Commenti

Direttore
Mario Silla (direttore@cremonaoggi.it)

Redazione

Via Bastida 16 – 26100 Cremona / Telefono 0372 805 666 / Fax 0372 080169 | redazione@cremonaoggi.it

Pubblicità
pubbli@cremonaoggi.it | 0372 080167/080168

Cremonaoggi Ed. UNOMEDIA srl, via Rosario 19, Cremona Direttore Responsabile Mario Silla.
Iscritto nel pubblico registro presso il Tribunale di Cremona al numero 461 dal 29 aprile 2011

 

Created by Dueper Design | Hosting by Emberware