Commenta

Una Vanoli corta crolla 63-73
Con la Fortitudo non basta
un super Daulton Hommes

La Vanoli tiene solo due quarti e poi è solo Fortitudo Bologna: non bastano a Cremona i 18 punti di Daulton Hommes. Meo Sacchetti e Ethan Happ tornano al PalaRadi per il match di ritorno di Supercoppa davanti a 450 spettatori. I bolognesi non hanno bisogno di presentazioni, possono vantare tre dei migliori realizzatori della passata stagione: Pietro Aradori, Ethan Happ e Adrian Banks. Cremona dopo la batosta con la Virtus Bologna aveva l’obiettivo di dare un segnale di carattere in vista dell’imminente campionato.

Coach Galbiati sceglie, nel quintetto iniziale, Poeta, Mian, Jarvis Williams, Palmi e Marcus Lee , mentre Sacchetti schiera Banks, Aradori, Fantinelli, Withers, Happ. Inizio segnato da errori di entrambe le parti, ma ci pensa Marcus Lee con l’appoggio di potenza a segnare i primi punti. Dall’altro lato del campo fallo antisportivo fischiato a Topias Palmi che porta ai due punti di Banks.

La Effe attacca bene nel pitturato e gira bene palla sul perimetro, ma fatica a segnare a segnare da tre, mentre Cremona sfrutta bene l’asse Poeta-Lee e pareggia i conti 6-6. Daulton Hommes accende i biancoblù con 7 punti in due possessi, due di questi con una schiacciata da cineteca lungo la linea di fondo. Alla fine del primo quarti il risultato è 14-11, Bologna fatica a trovare la quadra dal perimetro e Cremona non perdona i possessi a suo favore con Hommes a quota 7 punti e Lee a 5 punti e tre rimbalzi.

La Vanoli inaugura il secondo quarto con un quintetto piccolo e tre esterni in campo: Poeta, Tj Williams e Trunic con Lee centro e Hommes ala grande. La scelta di coach Galbiati dà i suoi frutti con TJ Williams a quota 8 punti in un attacco che non da riferimenti alla Effe (28-25). Se il quintetto piccolo paga in fase offensiva, sotto canestro subisce lo strapotere fisico di Totè (8 punti per lui) che costringe Galbiati a rimettere in campo Marcus Lee. Cremona fatica ad arginare l’attacco avversario, la effe riesce a recuperare e superare i biancoblù, ma è la Vanoli, con un super Poeta che piazza due triple di fila, a chiudere avanti all’intervallo 37-34.

Dopo l’intervallo lungo, inizio in chiaroscuro per Cremona che realizza una tripla con Jarvis Williams, ma commette qualche errore di troppo con Palmi permettendo l’ennesimo sorpasso della Fortitudo 40-45. Sono 12 le palle perse dai padroni di casa. Poeta si carica la squadra sulle spalle (13 punti e 3 assist): a lui si aggiunge Daulton Hommes con 12 punti. Un Whiters indiavolato porta Bologna sul 49-55. Cremona non riesce più a segnare, cosa che riesce a Bologna: si chiude il terzo quarto 49-59.

Bologna inizia forte, Banks aumenta il ritmo e Happ segna tutti i secondi tiri aprendo un parziale di 52-68. Cremona è solo Daulton Hommes, infallibile dalla media con 18 punti a referto (58-68). Donda e Trunic entrano in campo per un lungo garbage time cremonese, mentre Bologna non si ferma e chiude in tranquillità la partita 63-73.

Lorenzo Scaratti

© Riproduzione riservata
Commenti

Direttore
Mario Silla (direttore@cremonaoggi.it)

Redazione

Via Bastida 16 – 26100 Cremona / Telefono 0372 805 666 / Fax 0372 080169 | redazione@cremonaoggi.it

Pubblicità
pubbli@cremonaoggi.it | 0372 080167/080168

Cremonaoggi Ed. UNOMEDIA srl, via Rosario 19, Cremona Direttore Responsabile Mario Silla.
Iscritto nel pubblico registro presso il Tribunale di Cremona al numero 461 dal 29 aprile 2011

 

Created by Dueper Design | Hosting by Emberware