Commenta

Panathlon, il cremonese Pierluigi
Torresani, nella giuria del 57°
premio Bancarella

Il cremonese Pierluigi Torresani, Consigliere del Panathlon Club Cremona, nella giuria della 57a Edizione del Premio Bancarella. Nella cornice della sala Consigliare del Comune di Pontremoli, si è recentemente svolta la cerimonia conclusiva del prestigioso premio, che ha visto vincitore Piero Trellini con “La partita. Il romanzo di Italia-Brasile” edito da Mondadori, al secondo posto distanziato di poche preferenze si è classificato ” Il tennis l’ha inventato il diavolo” di Adriano Panatta con Daniele Azzolini. Al terzo, Luca Farinotti con il suo “Volevo solo nuotare – 200.000 bracciate con Rachele Bruni”. Il Prestigioso Premio Nazionale ha avuto, come di consueto, la giuria formata dai librai indipendenti, iscritti alle due Associazioni, Unioni dei Librai Pontremolesi e delle Bancarelle oltre a personalità di prestigio del mondo dello sport e del Panathlon.

Per il sodalizio sportivo, spiegano gli orgniazzatori, ha lavorato “con passione e competenza” lo stesso Torresani, che in questo modo vede riconosciuto “il grande impegno profuso da tutte le componenti del Club stesso, per fondere i valori dello sport con la cultura e l’etica, legate alla pratica sportiva”. Tra le autorità panathletiche presenti alla serata, oltre al Presidente del Distretto Italia, Giorgio Costa e al Vice Presidente, Leno Chisci, ai Governatori dell’Area 6 Toscana, Andrea De Roit, dell’Area 4 Liguria, Germano Tabaroni, numerosi soci del Club di Pontremoli-Lunigiana.

Costa ha affermato: “I legami tra il Panathlon ed il Premio sono di lunga data nati dall’idea di un premio da affiancare al Bancarella, perché lo sport avesse una sua dignità letteraria. Il ruolo del Panathlon è quello di giurato tra i giurati: un solo panathleta ha fatto parte della Commissione di scelta delegata alla selezione dei sei finalisti; trenta soci, invece, in rappresentanza di altrettanti club, hanno fatto parte della Grande Giuria”.

Prima della passerella finale degli autori del Bancarella Sport si è svolta la Cerimonia di assegnazione del Premio Bruno Raschi, che viene assegnato ogni anno, dal 2005, ad un giornalista che nella sua carriera abbia segnato, innovato, riletto, il modo di fare cronaca sportiva; quest’anno è stato assegnato a Beppe Conti, giornalista esperto di ciclismo che viene annoverato fra i più esperti e graditi cantastorie, delle faticose e mirabolanti imprese sulle due ruote. Infine un commosso saluto è stato riservato a Franco Lauro amico e grande elettore del Bancarella Sport, improvvisamente scomparso nell’aprile scorso.

© Riproduzione riservata
Commenti

Direttore
Mario Silla (direttore@cremonaoggi.it)

Redazione

Via Bastida 16 – 26100 Cremona / Telefono 0372 805 666 / Fax 0372 080169 | redazione@cremonaoggi.it

Pubblicità
pubbli@cremonaoggi.it | 0372 080167/080168

Cremonaoggi Ed. UNOMEDIA srl, via Rosario 19, Cremona Direttore Responsabile Mario Silla.
Iscritto nel pubblico registro presso il Tribunale di Cremona al numero 461 dal 29 aprile 2011

 

Created by Dueper Design | Hosting by Emberware