Commenta

La 24 ore di Le Mans, le live e la
nuova vita in Ferrari di Laurito:
‘Così ho fatto da coach a Leclerc’

Amos Laurito da questa stagione è diventato Team Analyst del Team esport della Ferrari, dopo aver corso con la Rossa di Maranello ‘virtuale’ nella passata stagione. Oggi, domenica 5 luglio, alle 15.10 scatterà il Gran Premio d’Austria, corsa d’esordio del mondiale di Formula Uno con le Ferrari che partiranno dalla settima e undicesima posizione. Durante i mesi di sosta forzata a causa dell’emergenza sanitaria legata alla diffusione del coronavirus, molti piloti si sono cimentati in eventi di gran premi e gare virtuali, con la F1 che ha organizzato un vero e proprio campionato di esport. E il cremonese Laurito è stato grande protagonista, grazie alla sua esperienza.

“In Ferrari – racconta il cremonese – avevano bisogno di fare dei virtual Gp e serviva qualcuno che potesse fare da coach ai piloti che vi avrebbero preso parte per aiutarli nel loro percorso. Il mio lavoro, a partire da questa stagione, consiste proprio nel supportare i piloti dell’esport Team, per cui ero l’unico, oltre al coach Stefano Presenti, a poter dare una mano a Charles Leclerc e ai piloti dell’Academy. Il coach si concentrava più sulla mentalità, io maggiormente sulla guida vera e propria”.

Da lì, è nato anche un rapporto più stretto con il pilota monegasco: “Le live con lui non erano programmate, è una cosa che è arrivata col tempo. Sono state qualcosa di magico, all’inizio stentavo un po’ a credere di correre con Charles: è stato quasi un sogno poter parlare e stare con lui, anche se poi si è trasformato in normalità”. “Tra l’altro – prosegue Laurito – si è anche congratulato con me diverse volte ed è nata anche una sorta di rivalità, pur tra le risate. Mi ha preso un po’ come punto di riferimento: il virtuale è completamente diverso dal reale e arrivare ai miei tempi significava che avrebbe potuto fare bene anche nei virtual Gp”.

Il che, naturalmente, è stato “motivo di grande orgoglio” per il cremonese, come nel caso dei consigli dati a Valentino Rossi: “Alle live hanno partecipato diversi piloti delle categorie più diverse, considerato che la stagione dei motori era ferma, come ad esempio Pecco Bagnaia e Valentino Rossi: quando ho potuto parlare con lui e dargli dei consigli ero ovviamente la persona più felice del mondo e, forse, anche la più invidiata del mondo del virtuale”.

Un’occasione che, però, non è capitata con l’altro pilota della Ferrari F1 Sebastian Vettel: “Stravedevo per lui da ben prima che arrivasse in Ferrari e ho avuto modo di potergli parlare fuori da questo contesto. Sarebbe stato un sogno collaborare con lui, ma non era molto interessato a queste gare virtuali: ha fatto qualche gara col simulatore con vetture vecchie, ma niente che potesse collegarci. E’ stato un gran peccato”.

Come detto, oggi Laurito ha abbandonato il sedile per la scrivania: “Lavoro con i piloti ufficiali del Team esport della Ferrari, Enzo Bonito e David Tonizza, mi alleno con loro e li aiuto quando c’è bisogno di supporto tecnico o in pista. Poi riporto quel che fanno al coach”. Un passaggio che il cremonese ha trovato stimolante: “Mi trovo molto bene, è un lavoro che mi intriga parecchio. Sono contento di essere potuto restare in Ferrari e di lavorare con questi due ragazzi”.

Laurito, in ogni caso, si è anche concesso un ritorno al volante di lusso, partecipando alla 24 ore di Le Mans, ovviamente al volante di una GT di Maranello: “E’ stato fantastico essere contattato dalla sezione GT della Ferrari e poter correre in un evento del genere: è stata una grande emozione ed è andata piuttosto bene, nonostante non conoscessi i miei compagni. Siamo arrivati primi tra le Ferrari e settimi assoluti: purtroppo eravamo molto depotenziati per via delle performance”. Un’esperienza che potrebbe anche essere ripetuta: “Mi è piaciuto molto, anche se adesso ricomincia il reale per cui il virtuale sarà un po’ limitato, ma potrebbero esserci altre opportunità”.

mt

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti

Direttore
Mario Silla (direttore@cremonaoggi.it)

Redazione

Via Bastida 16 – 26100 Cremona / Telefono 0372 805 666 / Fax 0372 080169 | redazione@cremonaoggi.it

Pubblicità
pubbli@cremonaoggi.it | 0372 080167/080168

Cremonaoggi Ed. UNOMEDIA srl, via Rosario 19, Cremona Direttore Responsabile Mario Silla.
Iscritto nel pubblico registro presso il Tribunale di Cremona al numero 461 dal 29 aprile 2011

 

Created by Dueper Design | Hosting by Emberware