Commenta

La Cremonese torna
alla vittoria. Col Pescara
decide Valzania: 1-0

Foto Sessa

Cremonese – Pescara 1-0
CREMONESE (4-3-3): Ravaglia; Bianchetti, Ravanelli, Terranova, Zortea; Valzania (61’ Kingsley), Castagnetti (88’ Mogos), Gustafson; Parigini (46’ Palombi), Ciofani (70’ Ceravolo), Celar (70’ Crescenzi). A disposizione: Volpe, Scarduzio, Claiton, Piccolo, Boultam, Gaetano. All. Bisoli (squalificato, in panchina Groppi).
PESCARA (4-4-2): Fiorillo; Balzano (46’ Pucciarelli), Bettella, Scognamiglio, Masciangelo; Zappa (70’ Kastanos), Memushaj, Busellato (70’ Crecco), Clemenza (82’ Pavone); Galano, Maniero (82’ Borrelli). A disposizione: Alastra, Del Grosso, Drudi, Palmiero, Mane, Bojinov, Melegoni, Kastanos. All. Legrottaglie.
ARBITRO: Maggioni di Lecco. Assistenti: Berti di Prato e Margani di Latina. Quarto uomo: Sozza di Seregno.
RETI: 5’ Valzania (C).
AMMONITI: Valzania (C), Galano (P), Scognamiglio (P).

Con Bisoli squalificato, in panchina c’è il suo secondo Simone Groppi a guidare la squadra grigiorossa, che torna al tradizionale 4-3-3 con Celar e Zortea che tornano titolari dopo la convincente prestazione di
Salerno. Pronti via e la Cremonese va subito in vantaggio, Ciofani tenta un tiro potente che viene rimpallato in area, raccoglie Valzania che con un gran destro che colpisce prima il palo e poi si insacca alle spalle di Fiorillo. Poi cresce il Pescara e guadagna campo con la Cremo che gioca di rimessa, ma senza rendersi realmente pericoloso. Alla mezz’ora la Cremonese si rifà sotto con Parigini che prova a impensierire Fiorillo, sulla sua respinta corta aggancia Ciofani che rimette al centro, ma il tiro di Valzania è da dimenticare. Nel finale Galano avrebbe l’occasione buona, ma Zortea riesce a chiudere. Squadre al riposo con la Cremonese in vantaggio.
Si riparte così come si era finita la prima frazione, con il Pescara che costruisce e la Cremonese che difende il vantaggio e riparte in contropiede. I grigiorossi non approfittano di una sgroppata di Bianchetti che non trova lo specchio della porta, mentre Galano da buona posizione, a tu
 per tu con Ravaglia, sfiora il palo. Al 22’ occasione per Gustafson dalla distanza. Ravaglia si supera al 30’su un tiro insidioso di Clemenza che devia in corner. Il finale è una una bolgia con la Cremoche chiude tutti gli spazi e cerca di ripartire per far rifiatare la difesa. Dopo 4’ di recupero e 1’ aggiunto dal direttore di gara per perdita di tempo, i grigiorossi possono finalmente gioire per la prima vittoria targata Bisoli tra le mura amiche dello Zini. Non è stata una delle migliori prestazioni della Cremonese, ma una delle più efficaci per carattere e determinazione, manca ancora il gol ai due bomber esperti, ma questa volta basta la prodezza di Valzania.
Cristina Coppola

Fotoservizio Francesco Sessa

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti

Direttore
Mario Silla (direttore@cremonaoggi.it)

Redazione

Via Bastida 16 – 26100 Cremona / Telefono 0372 805 666 / Fax 0372 080169 | redazione@cremonaoggi.it

Pubblicità
pubbli@cremonaoggi.it | 0372 080167/080168

Cremonaoggi Ed. UNOMEDIA srl, via Rosario 19, Cremona Direttore Responsabile Mario Silla.
Iscritto nel pubblico registro presso il Tribunale di Cremona al numero 461 dal 29 aprile 2011

 

Created by Dueper Design | Hosting by Emberware