Calcio

Bastoni, corsi e ricorsi storici. E il primo gol da tre punti

Un segno del destino, che si avvera ancora una volta nello stadio di serie A più vicino al comune dal quale proviene, Piadena Drizzona: Alessandro Bastoni, difensore classe 1999 dell’Inter, ha segnato il suo primo gol da 3 punti in serie A. E lo ha fatto ier sera, domenica 28 giugno, nel posticipo di massima serie, tra Parma e Inter, al Tardini, ‘casa’ sua fino a pochi mesi fa. Una gara sofferta dai nerazzurri, andati sotto per il gol di Gervinho, e a lungo messi sotto dai ducali. Poi il gran finale con due reti di due difensori, di De Vrij per il pareggio e poi appunto di Bastoni.
Inseguendo corsi e ricorsi storici, non va dimenticato che Alessandro, che esordì in A con la maglia dell’Atalanta contro la Sampdoria, proprio contro i doriani trovò la prima rete in massima serie, in un match del campionato 2018-2019 tra Parma e Sampdoria, terminato 3-3. Stavolta il suo gol è stato ancora più pesante, perché a quattro minuti dalla fine su cross di Moses è giunto il lampo da tre punti, ovviamente di testa, marchio di fabbrica, con Bastoni in avanscoperta su azione di contropiede. Il classico gol dell’ex, dal giocatore però meno avvezzo a buttarla dentro (anche per ruolo).
C’è un’altra curiosità, inoltre: in questo campionato, prima della sospensione per l’emergenza Coronavirus, Bastoni era già andato in gol con la maglia dell’Inter, sempre in trasferta e sempre da subentrato, peraltro sempre a Diego Godin. Era accaduto a Lecce: in quel caso però i nerazzurri vennero raggiunti e la sfida terminò 1-1. Stavolta, da subentrato a Godin (al minuto 73) in trasferta, il punto di Bastoni è invece valso 3 punti. Ed è vero che il distacco dalla Juventus capolista è pesante (8 punti), ma se l’Inter può ancora sperare in un aggancio, lo deve al giocatore piadenese.

© Riproduzione riservata
Caricamento prossimi articoli in corso...