Commenta

La campionessa Kiara Fontanesi
ha tenuto a battesimo la riapertura
del Motoclub Cremona

Dopo due lunghi mesi in cui i motori non hanno animato il crossdromo “Città di Cremona”, è ripresa l’attività di allenamento nell’impianto cittadino gestito dal Motoclub Cremona. Nei giorni scorsi la sei volte campionessa del mondo Kiara Fontanesi ha avuto l’onore di tenere a battesimo la ripresa delle attività sulla pista che negli ultimi mesi ha dovuto a far fronte a parecchi problemi. Abbiamo incontrato il presidente Claudio Cabrini che ci ha illustrato la situazione.

Che impatto hanno avuto due mesi di stop sulle attività del vostro motoclub? Come per tutte le società sportive, questo periodo si è rivelato particolarmente difficile e impegnativo. La piena del fiume Po dello scorso dicembre aveva già colpito duramente il nostro impianto e questi due mesi di inattività non ci hanno assolutamente aiutato. Ancora prima della promulgazione del DCPM che ha di fatto iniziato il lockdown, il nostro consiglio direttivo aveva deciso di sospendere l’attività per evitare infortuni che sarebbero andati a sovraccaricare un sistema sanitario già provato dall’esplosione dell’emergenza COVID19.

In questo periodo di chiusura forzata avevate in programma manifestazioni? Il 15/16 febbraio siamo riusciti a disputare la gara di beneficenza in memoria dello sfortunato pilota bresciano Maikol Signani (manifestazione che ha portato a Cremona quasi 200 piloti e un migliaio di persone di pubblico N.D.R.) mentre il 21-22 marzo avevamo in programma la prima Selettiva zona nord del Campionato Italiano Junior. Questa gara è stata spostata al 13-14 giugno ma il divieto di organizzare manifestazioni fino a metà giugno porterà sicuramente ad un ulteriore spostamento.

Quali precauzioni avete preso per la riapertura? Per riaprire abbiamo dovuto attenerci alle prescrizioni sanitarie che ci sono arrivate dalla Federazione Motociclistica Italiana. Prescrizioni che ci hanno costretto a chiudere la nostra sala ristoro e le docce. Per assicurare il distanziamento abbiamo dovuto anche ridurre la capienza del nostro paddock che, sino a fine emergenza, non potrà ospitare più di 60/70 moto. I piloti devono presentarsi muniti di mascherina protettiva e guanti e prima di accedere all’impianto gli viene misurata la temperatura. I gabinetti, che vengono sanificati con prodotti specifici più volte al giorno, sono gli unici servizi che mettiamo a disposizione dei nostri utenti. Il pubblico non può accedere all’impianto durante le sessioni di allenamento e ogni pilota può avere un solo accompagnatore. Il nostro sport fortunatamente non prevede contatti e in pista i piloti, tra casco e protezioni obbligatorie di vario tipo, non rischiano assolutamente di contagiarsi.

Questi primi giorni come sono andati? Per ora l’affluenza è stata discreta. Nella maggior parte dei casi le prescrizioni sanitarie sono state ben recepite. Chiaramente risentiamo delle restrizioni sugli spostamenti tra regioni perché molti dei piloti che si allenano da noi arrivano da fuori Lombardia. La chiusura delle frontiere inoltre non permette ai piloti stranieri di raggiungerci ma in molti, attraverso i nostri contatti social, ci hanno fatto sentire il loro supporto ed hanno assicurato la loro presenza non appena le condizioni sanitarie lo permetteranno. Intanto in questi giorni è passata da voi una sei volte campionessa del mondo. Kiara Fontanesi è un’amica del nostro motoclub e si allena da noi dai tempi del minicross. Il 26 novembre è diventata madre di una bellissima bambina e un mese dopo ha scelto proprio Cremona per riprendere gli allenamenti. Diciamo che gli abbiamo portato fortuna perché alla prima gara del mondiale ha chiuso terza e nel round successivo ha vinto anche una manche. Quando la serie iridata è stata sospesa occupava la terza posizione in campionato a soli 10 punti dalla vetta.

© Riproduzione riservata
Commenti

Direttore
Mario Silla (direttore@cremonaoggi.it)

Redazione

Via Bastida 16 – 26100 Cremona / Telefono 0372 805 666 / Fax 0372 080169 | redazione@cremonaoggi.it

Pubblicità
pubbli@cremonaoggi.it | 0372 080167/080168

Cremonaoggi Ed. UNOMEDIA srl, via Rosario 19, Cremona Direttore Responsabile Mario Silla.
Iscritto nel pubblico registro presso il Tribunale di Cremona al numero 461 dal 29 aprile 2011

 

Created by Dueper Design | Hosting by Emberware