Commenta

Calcio dilettanti, si riparte a inizio
2021. Baretti: "Chiederemo
iscrizione gratis per i club"

iscrizione gratis per i club"" />

Il calcio dilettanti in Lombardia? Ufficialmente ha soltanto sospeso e non ha ancora annullato i verdetti ma ormai è ovvio che per tornare a vedere il pallone rotolare occorrerà aspettare parecchi mesi. Se in Germania la Bundesliga è ripartita sabato in un clima surreale tra porte chiuse ed esultanze a distanza, ecco che l’Italia ancora non decide e aspetta. Ma se per la serie A e il professionismo una speranza c’è, a chiudere la porta in faccia a una possibile ripresa a breve per i dilettanti è nientemeno che Giuseppe Baretti, presidente della Figc regionale lombarda.

Al portale Notiziariocalcio.com, Baretti ha rivelato che a suo avviso i campionati potranno ricominciare soltanto a gennaio o febbraio 2021. Dunque non il canonico settembre o al massimo ottobre, ma addirittura nell’anno nuovo. Baretti ha precisato che la stagione 2019-2020 verrà ritenuta conclusa e dunque da gennaio e febbraio partirà un nuovo torneo. Peraltro potrebbe risultare necessario condensare il percorso in pochi mesi. Un campionato solitamente dura dai 7 ai 9 mesi, comprendendo Coppe e playoff, e ovviamente la preparazione fisica: ipotizzando una partenza a gennaio, e mantenendo tale canonica lunghezza, si finirebbe tra giugno e agosto. Una situazione complessa e senza dubbio una rivoluzione, ma del resto il caso è eccezionale.

“Il decreto – ricorda Baretti sottolineando l’aspetto economico, indubbiamente legato a quello sportivo – impone alle società sanificazioni costanti degli ambienti ogni giorno, addirittura dopo ogni allenamento. Ognuna di esse costa dai 300 ai 350 euro, cifre che possono permettersi solamente i professionisti”. Ecco perché per i dilettanti è impensabile di partire a settembre. Intanto mercoledì sarà il giorno del Consiglio Federale e venerdì quello del consiglio della Lega Nazionale Dilettanti. Come per la Lega Pro i dilettanti propongono la soluzione, in ogni categoria, con capolista promosse, seconde classificate in lista per un ripescaggio e retrocessioni bloccate. E a proposito di economia, “proporremo alla Figc di non far pagare le iscrizioni 2020/2021” spiega Baretti, che al Governo chiede altresì finanziamenti a fondo perduto per le società e per i gestori degli impianti sportivi.

G.G.

© Riproduzione riservata
Commenti

Direttore
Mario Silla (direttore@cremonaoggi.it)

Redazione

Via Bastida 16 – 26100 Cremona / Telefono 0372 805 666 / Fax 0372 080169 | redazione@cremonaoggi.it

Pubblicità
pubbli@cremonaoggi.it | 0372 080167/080168

Cremonaoggi Ed. UNOMEDIA srl, via Rosario 19, Cremona Direttore Responsabile Mario Silla.
Iscritto nel pubblico registro presso il Tribunale di Cremona al numero 461 dal 29 aprile 2011

 

Created by Dueper Design | Hosting by Emberware