Commenta

La Vanoli sfiora l'impresa
A Milano decide Micov
sulla sirena: 77-74

Armani Exchange Milano – Vanoli Cremona 77-74 (23-16, 42-39, 59-61)
OLIMPIA MILANO: Della Valle 0, Micov 22, Biligha , Gravaghi ne , Roll 8, Tarczewski 6 Cinciarini 4, Burns, Sykes 10, Scola 8, Nedovic 12. All. Messina.
VANOLI: Saunders 2, Mathews 8, Diener 10, Ruzzier 15, Sobin 6, Happ 16, De Vico, Stojanovic 4, Akele 13. Palmi, Zanotti e Sanguinetti ne. All. Sacchetti.

Grandi emozioni al Forum di Assago dove una determinata Vanoli Cremona ha ceduto 77-74 all’ultimo secondo all’Armani Exchange Milano. Dalla negativa settimana di EuroLega, gli uomini di patron ‘Re Giorgio’ (assente la star Rodrigues per infortunio, fuori anche in Coppa Italia) sono stati messi a dura prova dai cremonesi che hanno sfiorato il successo. I biancoblù, in ogni caso, hanno avuto difficoltà a controllare i lunghi locali sotto canestro in particolare Scola e Tarczewski. Per la Vanoli 25 su 49 nei tiri da due punti, ma solo 5 su 19 da tre.

Milano colpisce da tre punti e Cremona risponde da due: 10-9 al 5’ e coach Messina abbassa il quintetto, mentre Sobin rileva Happ. Sykes e Brooks in contropiede portano l’Armani a più sette e conserva il distacco sino al 10’. I biancorossi segnano a ripetizione da tre punti (5 su 7) e ottengono il massimo vantaggio: 34-21. I padroni di casa hanno un black-out e subiscono la rimonta degli ospiti che con Mathews recuperano portandosi sul 34-30. I milanesi sono più aggressivi in difesa, bloccano Happ che si innervosisce: 42-32. Scola in attacco fa valere la sua fisicità ed esperienza, ma è Ruzzier a produrre il recupero per i cremonesi dando maggiore ritmo e profondità alla squadra All’intervallo il punteggio è di 42-39.

Il terzo periodo è contraddistinto da sorpassi e controsorpassi. La compagine di coach Sacchetti difende con decisione e costringe Milano a commettere errori in attacco. In contropiede i cremoesi passano a condurre 47-44 al 23’ costringendo a chiamare un altro time-out coach Messina. Happ commette il terzo fallo, l’Olimpia si mette a difendere a zona e prova a riaccendersi in attacco. Anche Sobin ha difficoltà a controllare Scola: 51-51 al 27’. Cremona non concede spazi ai locali e al 30′ è avanti di due (59-61). Un super Diener spinge avanti la Vanoli 63-68. Milano fa muro in difesa, i biancoblù devono tirare dalla lunga distanza e Nedovic rimette il punteggio in equilibrio: 70-70 al 35’. L’Armani Exchange non commette falli mentre la Vanoli Cremona esaurisce il bonus. Micov sigla difficili canestri ed i padroni di casa vanno a più 4, ma poi lo stesso giocatore sbaglia da tre punti ed Happ impatta con due tiri liberi. Il team cremonese fallisce il possibile canestro della vittoria, scivola Ruzzier e dall’angolo Micov ad un secondo dalla sirena centra la tripla del successo. Ci si aspettava probabilmente qualcosa di più da Saunders, non al meglio ma in certi frangenti out dal gioco. Giovedì controsfida all’Adriatic Arena di Pesaro alle 18 per il Quarto d’apertura di Coppa Italia.

Marco Ravara

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti

Direttore
Mario Silla (direttore@cremonaoggi.it)

Redazione

Via Bastida 16 – 26100 Cremona / Telefono 0372 805 666 / Fax 0372 080169 | redazione@cremonaoggi.it

Pubblicità
pubbli@cremonaoggi.it | 0372 080167/080168

Cremonaoggi Ed. UNOMEDIA srl, via Rosario 19, Cremona Direttore Responsabile Mario Silla.
Iscritto nel pubblico registro presso il Tribunale di Cremona al numero 461 dal 29 aprile 2011

 

Created by Dueper Design | Hosting by Emberware