Commenta

La Ra.ma Ostiano vince
facile (0-3) sulle giovani
della Walliance Ata Trento

TRENTO 0 – OSTIANO 3 (14-25, 14-25, 12-25)
Walliance Ata Trento: Zapryanova 5, Tasholli 3, Garnieri 1, Carosini 9, Bertoldi 3, Fent 1, Battisti (L), Giacomuzzi, Eccel, Betti, Blasi 2; ne: Bonomi e Chiodi. All. Mongera.
Csv-Rama Ostiano: Sironi 13, Barbarini 11, Lucchetti 6, Frugoni 9, Bortolot 3, Brumat 2, Ferrara (L), Ravera 5, Dalpedri 2, Ferrigno 1, Maghenzani 6, Braga. All. Bolzoni.
Arbitri: Lorenzin e Sorgato.
Note: durata set: 20′, 21′, 19′; Ata-Ostiano: aces: 2-7; errori in battuta: 6-6; muri: 4-8; attacco: 21%-46%; ricezione: 54%(12%)-61%(22%).
La Csv-Rama Ostiano esce dal PalaBocchi di Trento con i tre punti in un’ora tonda di gioco imponendo alle giovani talentuose della Walliance Ata Trento la propria superiorità e prolungando a due successi la striscia vincente inaugurata con Vicenza in coda al 2019. Le ragazze di coach Giorgio Bolzoni, trascinate da Sironi (13 punti con il 69%) e Barbarini (11 punti con 2 muri e un ace) hanno da subito preso in mano l’inerzia del match senza mai mettere in discussione i tre punti finali. Partenza in sestetto tipo per la squadra ospite che subito prende il comando delle operazioni (5-8) e con il capitano Chiara Frugoni aumenta il margine sulle avversarie. La centrale ospite firma 5 punti nel parziale (2 muri vincenti) e Sironi ne aggiunge 4 per spedire lontano le padrone di casa (5 errori e 5 muri subiti) e chiudere agilmente sul 14-25. Nel secondo set a salire in cattedra sono l’opposto ospite, Giorgia Sironi, autrice di 5 punti con il 100% in attacco, e Chiara Ravera, subentrata a Brumat, ed artefice di 4 punti con il 67% in attacco ed un muro. Le padrone di casa si affidano a Corsini ma non riescono a tenere il passo della celeste, finendo ancora al tappeto sul 14-25. Nel terzo set spazio a tutte le effettive in casa Ostiano con il sestetto disegnato con Ferrigno in palleggio Sironi opposto, presto sostituita da Dalpedri, Ravera e Maghenzani in banda, Barbarini e Frugoni al centro e Ferrara libero con Braga inserita in seconda linea. Le ospiti non allentano la tensione e prendono subito margine chiudendo il terzo set in maniera ancora più netta sul 12-25 con 6 punti di una gigantesca Barbarini.

© Riproduzione riservata
Commenti

Direttore
Mario Silla (direttore@cremonaoggi.it)

Redazione

Via Bastida 16 – 26100 Cremona / Telefono 0372 805 666 / Fax 0372 080169 | redazione@cremonaoggi.it

Pubblicità
pubbli@cremonaoggi.it | 0372 080167/080168

Cremonaoggi Ed. UNOMEDIA srl, via Rosario 19, Cremona Direttore Responsabile Mario Silla.
Iscritto nel pubblico registro presso il Tribunale di Cremona al numero 461 dal 29 aprile 2011

 

Created by Dueper Design | Hosting by Emberware