Calcio
Commenta

Ac Crema, arriva Go N’Cede
con Romeda e Misimovic
Ora un centrocampista

Go N’Cede ai tempi della Juventus

Continuano i movimenti del Crema sul mercato invernale e dopo l’arrivo del portiere Enrico Romeda e il difensore Pedja Misimovic che ha portato centimetri ed esperienza per la difesa a quattro arriva l’attaccante centrale Massimo Go N’Cede, classe ’99, un campionato vinto in D con la Virtus Verona e una carriera nel settore giovanile della Juventus.

Il tecnico nerobianco Andrea Dossena, che ha seguito passo dopo passo le trattative per i nuovi innesti, sottolinea: “Massimo  è un giocatore cresciuto nel settore giovanile della Juventus, abituato quindi a misurarsi con gli obiettivi e con le pressioni di un vivaio prestigioso e importante. Lo utilizzerò come prima punta. Vedrò di schierarlo il prima possibile anche con un minutaggio graduale dal momento che è un po’ indietro con la preparazione mentre noi, durante il periodo festivo, abbiamo tenuto un ritmo molto alto con il regime dei doppi allenamenti”. “Mi è piaciuto – ha aggiunto Dossena – il suo atteggiamento quando l’abbiamo contattato e già dopo il primo colloquio ha deciso di fare parte del progetto. Un dato importante: ha già vinto un campionato di serie D nonostante la giovane età. Sa che cosa vuol dire scendere in campo con l’obbligo di ottenete un risultato positivo”.

In merito agli altri due innesti, il tecnico lodigiano spiega: “Pedja è un giocatore dal carattere duro e combattivo. Ha una struttura fisica imponente e non ha assolutamente paura di gettarsi nella mischia per sostenere l’urto dei contrasti. Ha molta esperienza e sarà utile per acquisire la modalità di gioco del 4-3-3. Enrico è un ottimo portiere che ha alle spalle un percorso nelle giovanili dell’Inter. Il suo arrivo è stato per noi un segnale di fiducia che, peraltro, ha già spinto Zanellato a dimostrare tutto il suo valore come si è visto nell’ultima partita del girone di andata quando è stato decisivo in più di un’occasione. Una sana e leale concorrenza fa sempre bene all’interno di un gruppo desideroso di riscatto”. “Ora – conclude Dossena – manca solo un innesto a centrocampo. Ringrazio il presidente Zucchi perché sta rispondendo in modo concreto e puntuale alle mie richieste per rafforzare la rosa e affrontare con successo un girone di ritorno nel quale dovremo attingere a tutte le nostre risorse fisiche e mentali per guadagnare posizioni in classifica. Già a Ciliverghe sarà una vera battaglia. Dobbiamo credere in noi stessi ed essere pronti a dare tutto”.

© Riproduzione riservata
Commenti