Commenta

Cremonese, col Livorno
in cerca di continuità, ma
è emergenza a centrocampo

Quattro punti nelle ultime due partite per una Cremonese che vuole trovare continuità e che sabato cercherà di allungare la striscia di risultati positivi. Allo Zini arriva un Livorno in piena crisi, reduce da due ko di fila. La sconfitta dell’ultimo turno contro il Trapani, in particolare, ha messo in seria discussione la permanenza di Breda alla guida della squadra toscana. In questo senso l’allenatore del Livorno si giocherà molto nelle prossime due partite. Per ora la società ha scelto di dargli fiducia, ma ha ingaggiato Antonio Filippini, ufficialmente nel ruolo di collaboratore tecnico, per aiutarlo a guidare la squadra. In trasferta gli amaranto hanno raccolto un solo punto, con un attacco che segna poco (12 reti in tutto) e una difesa che incassa parecchi gol (19 finora). Da ieri, il Livorno lavora in ritiro nel bresciano per preparare al meglio la sfida dello Zini.

La Cremonese dovrà affrontare la gara con il giusto approccio, per smorzare subito l’ardore agonistico dei toscani, che scenderanno in campo con lo spirito di chi cerca disperatamente di risollevarsi dal fondo della classifica. Difficilmente Baroni cambierà sistema di gioco. Si va dunque verso la conferma del 3-5-2. Il tecnico grigiorosso dovrà gestire una mini emergenza a centrocampo, dove saranno assenti gli infortunati Kingsley e Deli e lo squalificato Castagnetti. Valzania, Gustafson e Arini dovrebbero partire titolari, ma attenzione alle alternative Soddimo e Boultam. In attacco non ci sarà ancora Piccolo. Il resto del gruppo, invece, sarà a disposizione di Baroni.

Mauro Maffezzoni

© Riproduzione riservata
Commenti

Direttore
Mario Silla (direttore@cremonaoggi.it)

Redazione

Via Bastida 16 – 26100 Cremona / Telefono 0372 805 666 / Fax 0372 080169 | redazione@cremonaoggi.it

Pubblicità
pubbli@cremonaoggi.it | 0372 080167/080168

Cremonaoggi Ed. UNOMEDIA srl, via Rosario 19, Cremona Direttore Responsabile Mario Silla.
Iscritto nel pubblico registro presso il Tribunale di Cremona al numero 461 dal 29 aprile 2011

 

Created by Dueper Design | Hosting by Emberware