Vbc
Commenta

Volley, per Casalmaggiore
sconfitta di misura contro
Scandicci nella 1ª di campionato

E’più Pomì Casalmaggiore – Savino del Bene Scandicci 2-3 [24-26; 25-22; 25-21; 30-32; 12-15]

CASALMAGGIORE – 1 Popovic, 2 Stufi, 3 Camera, 4 Vukasovic, 4 Spirito, 7 Fiesoli, 8 Maggipinto, 9 Bosetti, 12 Scusa, 14 Carcaces, 16 Veglia, 17 Antonijevic, 20 Cuttino
All: Gaspari, Bertocco.

SCANDICCI – 1 Carraro, 3 Stysiak, 4 Malinov, 5 Ferreira, 6 Kakolewska, 7 Pietrini, 8 Merlo, 9 Liubian, 10 Sloetjes, 11 Cardullo, 12 Molinaro, 15 Stevanociv, 16 Bosetti, 19 Milenkovic.

Si apre davanti ai 2766 spettatori del PalaRadi l’edizione 2019 del Samsung Galaxy Volley Cup. E si apre con una sconfitta di misura per E’più Pomì Casalmaggiore contro Savino del Bene Scandicci. Una sconfitta al tie break dopo una partita combattuta fino alla fine.

Entusiasmo e aspettativa in campo da entrambe le parti fin dal primo set, che parte in modo piuttosto equilibrato, con le due formazioni che si fronteggiano punto a punto, cercando di studiarsi reciprocamente. Molto efficace il muro di Casalmaggiore, che mette a segno parecchi punti e consente alle rosa di prendere le distanze dalle toscane. Quest’ultime non si lasciano scoraggiare e si mettono all’inseguimento. La squadra di casa resiste, insidiata dalle avversarie, che ritrovano la parità sul 16-16. Il set procede nuovamente punto a punto, ma è Scandicci a mettere la firma sul punto vittoria, chiudendo sul 24-26.

Parte male Casalmaggiore nella seconda ripresa, con Scandicci che si porta sul 4-0. E’ però un video chek lunghissimo a spezzare il ritmo del gioco, riportando alla fine il risultato sul 3-0 con punto da rigiocare. Una pausa che riporta in partita la squadra di casa: le rosa mettono la freccia e si portano sull’8-5. Le toscane non si lasciano scoraggiare e tallonano le rosa, che continuano però a tenere le redini della partita, arrivando a chiudere il set sul 25-22.

Nella terza ripresa Casalmaggiore prende in mano fin da subito le redini della partita, imponendosi con precisione ed entusiasmo sulle avversarie. Le toscane reagiscono mettendo a segno alcuni punti importanti, che le riportano in pareggio. La partita procede punto a punto, con le due formazioni più che mai decise a portare a casa il risultato. Scandicci si fa insidiosa, ma le rosa non si lasciano intimidire e sfoderano punti e determinazione, fino a portarsi a casa anche il terzo set, che si chiude sul 25-21.

Il 4º set inizia in equilibrio, ma le padrone di casa impiegano poco a mettere la freccia, portandosi sul 7-4. Scandicci reagisce e si adopera per colmare il gap ma Casalmaggiore non ci sta e resiste, complice anche qualche errore di troppo da parte delle avversarie. Coach Mencarelli prova a risolvere la situazione con qualche cambio tattico che sembra funzionare e consente alla sua squadra di recuperare terreno. Qualche errore di troppo da parte delle casalasche rimette la situazione in parità sul 19-19 e coach Gaspari chiede il time out. Uno stop che serve alle rosa per tirare il fiato, ma sempre insidiate dalle toscane, che non vogliono cedere. Un finale da cardiopalma, punto a punto, vinto da Scandicci per 30-32.

Parte bene Casalmaggiore al tie break, subito insidiata dalla formazione toscana, che la tallona da vicino. Entrambe le formazioni sono ben determinate a portare a casa il risultato. Qualche difficoltà per le rosa, che subiscono il sorpasso, costringendo coach Gaspari a chiedere un time out. La situazione tuttavia non migliora ed è Scandicci a intascare la vittoria del set (12-15) e della partita.

Laura Bosio

Fotoservizio Francesco Sessa

© Riproduzione riservata
Commenti