Commenta

Chromavis Abo, Cortelazzo:
'A Offanengo mi trovo bene,
siamo al punto che pensavamo'

E’ al suo primo anno a Offanengo e rappresenta una delle pedine dell’area-posto quattro della scacchiera a disposizione di coach Dino Guadalupi. Torinese classe 1993, Sara Cortelazzo è uno dei volti nuovi della Chromavis Abo che si sta avvicinando al debutto stagionale in campionato (B1 femminile girone B), fissato per sabato 19 ottobre a San Donà di Piave. La formazione cremasca è reduce dal successo di sabato scorso (il secondo consecutivo nella manifestazione, quattro negli ultimi 5 anni contando anche il torneo di B2) nel Trofeo Taverna, ospitato dal PalaCoim e dove Porzio e compagne hanno liquidato 3-0 il Don Colleoni, riservando lo stesso trattamento all’Esperia Cremona nella precedente semifinale del martedì.

“Qui – spiega Cortelazzo, lo scorso anno in B1 a Pisogne insieme a Federica Stroppa, altro volto nuovo della Chromavis Abo – mi trovo molto bene. La società è genuina, ha voglia di fare ed è sempre molto presente, venendo sempre a vederci negli allenamenti e nel complesso questo è un aspetto molto positivo. Come squadra ci stiamo “assemblando”, ora l’infarinatura generale c’è e stiamo perfezionando varie cose. Anche come gruppo mi trovo molto bene, conoscevo solo due ragazze (Stroppa e Alice Giampietri, sua compagna di squadra ai tempi di Asti, ndr) ma c’è armonia con tutte. Per quanto riguarda lo staff tecnico, coach Dino Guadalupi è un allenatore molto attento, che lavora tanto e gli piace spiegare le cose. Guido (Marangi, vice) ha molta esperienza e anche con il preparatore atletico (Massimiliano Mazzilli) mi trovo bene grazie a un lavoro molto organizzato e preciso”.

Nel reparto di posto quattro, oltre al tasso tecnico c’è anche una bella varietà a livello di caratteristiche: “Sì, siamo tre giocatrici con caratteristiche un po’ diverse e cercheremo di mettere in difficoltà l’allenatore nelle scelte. Siamo consapevoli, comunque, che c’è bisogno di tutti in una stagione lunga”. Cortelazzo fa poi il punto della situazione in casa Chromavis Abo: “Più giochiamo, più troviamo ritmo, consapevolezze e anche gioco di squadra. Sabato al ‘Taverna’ abbiamo giocato una bella partita. Credo che a oggi siamo nel punto dove volevamo essere in vista dell’esordio, pur sapendo che alla prima giornata non si è al top”. “Offanengo – conclude – è un paese molto presente, carino: la gente ti riconosce anche per strada, al mercato, e fa un po’ effetto la cosa, una bella sensazione”.

© Riproduzione riservata
Commenti

Direttore
Mario Silla (direttore@cremonaoggi.it)

Redazione

Via Bastida 16 – 26100 Cremona / Telefono 0372 805 666 / Fax 0372 080169 | redazione@cremonaoggi.it

Pubblicità
pubbli@cremonaoggi.it | 0372 080167/080168

Cremonaoggi Ed. UNOMEDIA srl, via Rosario 19, Cremona Direttore Responsabile Mario Silla.
Iscritto nel pubblico registro presso il Tribunale di Cremona al numero 461 dal 29 aprile 2011

 

Created by Dueper Design | Hosting by Emberware