Commenta

Pergo, la vittoria manca
ancora: il Renate passa
1-0 al Voltini

Pergolettese – Renate 0 – 1
PERGOLETTESE (4-3-3): Ghidotti; Coly, Canini, Bakayoko, Villa; Agnelli (54′ Sbrissa), Panatti, Belingheri (75′ Ferrari); Ciccone, Canessa (75′ Malcore), Franchi(60′ Morello). A disposizione: Romboli, Fanti, Manzoni, Muchetti, Lucenti, Roma, Girgi, Brero. All. Contini.
RENATE (3-5-2): Satalino; Baniya , Possenti, Damonte; Guglielmotti , Ranieri, Rada, Kabashi, (63′ Militari) Anghileri; Plescia (87′ Maritato), Galuppini (66′ Grbac). A disposizione: Stucchi, Teso, Pizzul, Pelle, Marchetti, De Sena. All. Diana.
ARBITRO: sig. Emmanuel Marco della sez. di Pisa
RETE: 16′ Galuppini.
AMMONITI: Damonte, Guglielmotti, Galuppini, Satalino, Belingheri, Plescia, Bakayoko, Panatti.

Un gol di Galuppini al 16’, con un preciso colpo di testa, regala la quinta vittoria al Renate, che si installa al secondo posto in classifica con 17 punti (a pari merito con l’Alessandria) e a 4 punti dalla capolista Monza. Pergolettese e Renate hanno dato vita ad una bella gara, giocata a un buon ritmo, con la squadra ospite che si è fatta apprezzare per un bel fraseggio tra i reparti, con meccanismi ben oliati, quasi a memoria. La squadra allenata da Aimo Diana, tra le più giovani del girone (23 anni l’età media), ha fatto leva sulla rapidità dei due esterni di centrocampo, Gugliemotti e Anghileri, che sono riusciti spesso ad arrivare sul fondo e mettere in area palloni pericolosi.

La Pergolettese da parte sua è scesa in campo con la determinazione e la voglia di regalare una soddisfazione ai suoi tifosi, giocando alla pari nel primo tempo, ma dovendo però farsi mea culpa prima per aver innescato la ripartenza letale di Galuppini che, dopo aver lavorato bene il pallone e servito Rada sulla corsia sinistra, è andato poi a inzuccare a centro area il cross di ritorno, e poi per la clamorosa occasione sprecata da Canessa, dopo pochi minuti dal vantaggio del Renate, che ha calciato il pallone sopra la traversa a pochi passi dalla porta sguarnita. Scampato il pericolo gli ospiti hanno provato a non farsi schiacciare dalla reazione dei padroni di casa, ma senza mai arrivare ad impensierire seriamente Ghidotti, mentre i gialloblù, non riuscendo ad innescare le punte, si sono affidati a un paio di conclusioni dalla distanza di Panatti, di cui la seconda ha impegnato severamente Satalino che si è salvato in angolo. Prima della chiusura di tempo, una bella conclusione di Galuppini che ha sfiorato il palo.

Ad inizio ripresa il Renate parte forte mettendo in affanno la retroguardia di casa, con Ghidotti sugli scudi per aver parato in due tempi un tiro di Galuppini prima e poi per aver compiuto un salvataggio respingendo una conclusione ravvicinata di Plescia, che aveva ripreso un pallone non trattenuto dallo stesso portiere dopo una conclusione di Kabashi. I cambi effettuati da mister Contini hanno avuto il merito di aver dato poi quella spinta in più per provare a cercare fino alla fine la giocata vincente, ma il Renate non ha concesso varchi e, facendo leva sulla sua solida difesa (2 soli i gol subiti) è riuscita a portare a casa tre punti importanti.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti

Direttore
Mario Silla (direttore@cremonaoggi.it)

Redazione

Via Bastida 16 – 26100 Cremona / Telefono 0372 805 666 / Fax 0372 080169 | redazione@cremonaoggi.it

Pubblicità
pubbli@cremonaoggi.it | 0372 080167/080168

Cremonaoggi Ed. UNOMEDIA srl, via Rosario 19, Cremona Direttore Responsabile Mario Silla.
Iscritto nel pubblico registro presso il Tribunale di Cremona al numero 461 dal 29 aprile 2011

 

Created by Dueper Design | Hosting by Emberware