Commenta

Vanoli, fallisce il primo
'esame' in trasferta: 97-94
contro Virtus Roma

VIRTUS ROMA VANOLI CREMONA 97-94 (23-26, 50-49, 71-72)

VIRTUS ROMA: Cusenza ne,   Moore 8,  Alibegovic 7,   Rullo ne,  Dyson 25, Baldasso 7,   Pini 2,     Farley ne,    Spinosa ne, Jefferson 17,  Buford 20,    Kyzlink 11.  All. Bucchi
Tiri 2 p. 19-32  tiri 3p. 14-26  T.L. 17-22  rimbalzi difensivi 26.

VANOLI CREMONA: Saunders 19, Mathews  8  Sanguinetti ne,  Gazzotti,  Diener 18,  Ruzzier 11    Tiby  11,  Sobin 6,   De Vico 3,   Stojanovic 8  Palmi 2 Akele.8 All. Sacchetti
Tiri 2p. 17-36   tiri 3 p. 14-33  T.L. 18-27    rimbalzi totali 26.

La Vanoli Cremona non ha superato il primo esame in trasferta del campionato. Si è inchinata nella capitale d’Italia alla Virtus Roma per 97-94. Era questo un test importante per la compagine di coach Sacchetti, chiamata ad una prestazione di spessore su un parquet insidioso contro un sodalizio smanioso di  intraprendere la via  giusta per immettersi sulla strada principale.

E’ stato un match sostanzialmente equilibrato sin dall’inizio risoltosi nelle battute finali da una devastante tripla di Dyson. Al team del presidente Aldo Vanoli è mancato i qualche punto in più da Mathews, fondamentali in un match come questo, in cui gli attacchi hanno avuto la prevalenza sulle difese.

Partita subito in equilibrio con le due formazioni che si sfidano nel tiro da “tre punti” rimanendo a stretto contato. Al’ 5’ una “tripla” di Diener e cinque punti di seguito per Saunders danno il primo break a Cremona che si porta sul 11-19. Time-out per coach Bucchi che dà frutti perché i locali infilano un parziale di 6-0 e tornano in scia. Stojanovic con efficaci realizzazioni mantiene avanti i suoi compagni.

Roma non commette falli (1 solo sino all’8’) mentre la Vanoli  fatica a controllare i contati con gli avversari. Dyson con tiri dalla lunga distanza ristabilisce la parità al 9’ poi Sauders con “bomba da tre” fissa il punteggio al 10’ sul 23-26. Il sistema di gioco offensivo dei biancoazzurri “Penetra e scarica” non consente di schierarsi alla difesa della Virtus. “Doppia tripla” di Ruzzier 28-36 al 13’. Roma perde tanti  palloni ma rimane attaccata al match per i tiri liberi. I laziali hanno l’inerzia dalla loro  parte e con un parziale di 9-0 ribaltano  la situazione al 15’ 39-38.

Alto il ritmo di gioco ma nessuna delle due squadre si distacca 50-49 per i padroni di casa al 20’.  Rimangono vicinissimi i lombardi ed i laziali che al 28’ esauriscono il bonus falli.  Jefferson molto positivo dà il 69 pari al 29’. Cremona non approfitta dei tiri liberi a diposizione per distaccarsi  ed al 30’ 71-72.  Due “triple” consecutive della Virtus con Moore e Kyzlink spaventano Cremona e coach Sacchetti blocca il tutto con un time-ouit.

Tre “triple” di Moore in tre minuti 82-77 al 33’ e la Vanoli Cremona accusa il colpo ma reagisce con prontezza e parziale 8-0 si rimette in testa  85-84 al 36’. E’ bravo Akele con sei punti a tenere i biancoazzurri in parità.  Saunders commette fallo in attacco a 22 secondi dalla fine 92-91. Sesta tripla di Dyson  replica del bravissimo Diener ma non c’è più tempo e la Virtus Roma può festeggiare la 100° panchina in serie A di coach Bucchi. Domenica prossima per i cremonesi altro esame in trasferta a Reggio Emilia contro la Grissin Bon alle 18.30.

Marco Ravara

© Riproduzione riservata
Commenti

Direttore
Mario Silla (direttore@cremonaoggi.it)

Redazione

Via Bastida 16 – 26100 Cremona / Telefono 0372 805 666 / Fax 0372 080169 | redazione@cremonaoggi.it

Pubblicità
pubbli@cremonaoggi.it | 0372 080167/080168

Cremonaoggi Ed. UNOMEDIA srl, via Rosario 19, Cremona Direttore Responsabile Mario Silla.
Iscritto nel pubblico registro presso il Tribunale di Cremona al numero 461 dal 29 aprile 2011

 

Created by Dueper Design | Hosting by Emberware