Basket
Commenta

Vanoli, la finale di
Supercoppa sfuma
solo all'overtime

Vanoli Cremona -Dinamo Banco Sardegna Sassari 94-101 dts (21-16, 49-46, 69-66)
VANOLI CREMONA: Saunders 16 Mathews 11 Sanguinetti ne Gazzotti, Diener 16, Ruzzier 7, TiBy 25, Sobin 4 De Vico 4, Stojanovic 5 Palmi 6 Akele. All. Sacchetti.
BANCO SARDEGNA SASSARI: Spissu 16, McLean 16, Bilan 11, Bucarelli 2, Devecchi ne, Evans 18, Magro ne Pierre 11, Gentile2, Vitali 12, Jerrels 13. All. Pozzecco.

Una Vanoli Cremona completamente diversa da quella vista nel precampionato, soprattutto nelle ultime amichevoli, che, pur cedendo 101-94 (dopo un tempo supplementare) contro la Dinamo Banco di Sardegna Sassari nella semifinale della Supercoppa Italiana ha ben impressionato. Ha lottato e combattuto praticamente sino alle battute conclusive, quando le forze sono venute a mancare. Il sodalizio del presidente Aldo Vanoli ha dimostrato di poter migliorare ulteriormente e di poter essere all’altezza della situazione per il campionato. Certo, va conquistato qualche rimbalzo in più sotto canestro: la Vanoli è stata infatti doppiata dai sassaresi nel match che ne hanno catturati 47 contro i nostri 23. Molto bene Tiby ma Palmi, Mathews e Sobin hanno margini di crescita in tempi brevi.

Sin dalle battute iniziali Cremona mostra chiaramente le sue intenzioni. Sobin parte nel quintetto iniziale nonostante sia arrivato da tre giorni a Cremona. Tiby (già in doppia cifra all’intervallo) porta avanti 7-2 i suoi controllando il gioco al 5’ 13-7. Mc Lean prova a creare un po’ di scompiglio, ma Cremona con rapide ripartenze tiene alto il ritmo sul 20-11 al 7’ e 21-16 al 10’. Sassari si organizza in attacco trovando efficaci penetrazioni con Spissu nella difesa dei lombardi. Sacchetti chiama time out con Sassari che si avvicina a meno tre sul 30-27 al 14’. Sobin si fa valere in attacco nonostante la fatica pèr i pochi allenamenti ed i biancoazzurri con un parziale di 7-0 si distaccano 39-31. Sassari cattura i rimbalzi offensivi dopo errori ed ha i secondi tiri 41-33 al 16′. Continuano i sardi nella loro inerzia portandosi in parità con Bilan ma una bomba di Saunders fissa il punteggio all’intervallo 49-46.

Riparte bene Tiby, la Vanoli ama correre ma è Bilan a trovare spazio in area 55-52 al 23’. Sobin commette il terzo fallo e si va 60-56 al 25’ mentre e la Dinamo è brava a contenersi . Gazzotti che si è battuto bene rileva Tiby che va in panchina ma è Palmi ha prendere coraggio e tenere in testa i biancoazzurri 69-66 al 30’. Sassari cattura rimbalzi in attacco che concretizza portandosi 71-79. La gara sembra sfuggire di mano ai bioancoazzurri sul 71-81 al 35’ ma una doppia tripla di Travis Diener ed un canestro di Tiby hanno ribaltato la situazione con un parziale 11-0. 84-83 poi negli ultimi due minuti: le due contendenti siglano poco e si arriva 87-87 al 40’.

Nell’overtime il team di coach Sacchetti ha meno lucidità ed energia, subisce un parziale di 9-0 che nonostante i 16 palloni persi da Sassari non riesce a rimontare. La Vanoli Cremona domani domenica disputerà la finalina della SuperCoppa Italiani prima di pensare la settimana prossima al campionato

Marco Ravara

© Riproduzione riservata
Commenti