Commenta

Una Rosa sul tetto d'Europa:
Popovic, mina vagante della
Serbia campione di tutto

Nella foto (Cev - Eurovolley 2019) Mina popovic bacia il trofeo di Campione d'Europa

78, 60, 90: ecco la silhouette ‘europea’ di Mina Popovic, fatta di percentuali d’attacco fenomenali nel gran finale della rasegna continentale vinta con la Serbia. La futura centrale dell’èPiù Pomì Casalmaggiore è stata la sorpresa della selezione di Zoran Terzic, sul tetto d’Europa per la seconda volta consecutiva e dominatrice globale visto anche il successo 2018 al Mondiale giapponese.

Dopo un 88% di efficacia offensiva nella passeggiata serba degli ottavi di finale contro la Romania, Mina ha garantito standard elevatissimi quando il gioco si è fatto sempre più duro. Nei quarti di finale contro la Bulgaria ha attaccato con il 78%, diventato il 90% in semifinale contro l’Italia. Nella finalissima con la Turchia ha messo giù 11 punti con il 60%: una macchina pressoché perfetta la 24enne reduce da quattro stagioni nel Belpaese, tra Vicenza, Bergamo e Firenze e prossima a vestire il rosa. Per la gioia del presidente Vbc, Massimo Boselli Botturi, che sui social non manca di sottolineare il boom della serba. Ad aspettarla a Casalmaggiore c’è un coach che non vede l’ora di abbracciarla. “Mina è una giocatrice che mi piace molto – spiega Marco Gaspari -. Ha una fisicità che le permette di saltare tanto, attaccare con potenza e lavorare bene a muro. E soprattutto ha ampi margini di miglioramento”.

Intanto, in riva al Po arriva Lana Shuka, che all’Europeo si è fermata agli ottavi di finale con la sua Slovenia. Mentre in Baslenga continuano i lavori strutturali, le rosa che venerdì scorso hanno affrontato e battuto Sassuolo in allenamento al PalaRadi, ora proseguono la preparazione a San Polo di Torrile, benedicendo il ponte sul Po aperto e guardando con fiducia ad una preseason che porterà le rosa mercoledì a Montichiari per sfidare Brescia e venerdì a ospitare Trento nel parmense. Tutto questo, prima di un’escalation di impegni sempre più probanti, a cominciare da sabato 21, giorno del duello a Mantova con le campionesse d’Europa della Igor Gorgonzola Novara.

Simone Arrighi

© Riproduzione riservata
Commenti

Direttore
Mario Silla (direttore@cremonaoggi.it)

Redazione

Via Bastida 16 – 26100 Cremona / Telefono 0372 805 666 / Fax 0372 080169 | redazione@cremonaoggi.it

Pubblicità
pubbli@cremonaoggi.it | 0372 080167/080168

Cremonaoggi Ed. UNOMEDIA srl, via Rosario 19, Cremona Direttore Responsabile Mario Silla.
Iscritto nel pubblico registro presso il Tribunale di Cremona al numero 461 dal 29 aprile 2011

 

Created by Dueper Design | Hosting by Emberware