Calcio
Commenta

Gironi Serie D, Mantova
favorito, ma occhio al Crema
'Ogni partita una battaglia'

Lo squadrone da battere è, almeno sulla carta, il Mantova, ma a volte, come accaduto l’anno scorso proprio nello stesso girone D, i campionati prendono una piega diversa. In quale direzione andrà il girone D della serie D è difficile dirlo ora, anche per gli stessi addetti ai lavori. Rispetto all’anno scorso sono uscite, oltre alla Pergolettese, due big quali Modena e Reggio, però nella stagione 2019-2020 a parte il già citato Mantova, ci sono diverse squadre forti o che si sono rafforzate. E il Crema vuole farsi trovare pronto, come spiega l’allenatore Alessio Tacchinardi: “Abbiamo l’obiettivo di fare bene e di disputare una bella stagione, dimostrando impegno e voglia giornata dopo giornata. Non abbiamo traguardi prefissati, ma una cosa posso dirla: ogni partita sarà una battaglia”. Il mister nerobianco è infatti convinto che oltre alla preparazione tecnica, serva la mentalità giusta per affrontare la serie: “Anche se si sono fatte belle cose in altre categorie, qui bisogna azzerare tutto e ‘mentalizzarsi’ sul tipo di campionato che si affronta. Serve anche agonismo, tenuta dei nervi, la concentrazione alta, la rabbia agonistica, sempre. Ogni partita sarà importante e da non sottovalutare. Certo, a partire dal Mantova, ci sono squadre sulla carta molto forti, penso a Forlì e Fiorenzuola, ma anche lo stesso Vigor Carpaneto, il Franciacorta e altre ancora, ma ripeto, entreremo in campo sempre con la stessa volontà di dare il massimo contro tutti”. “Il campionato dell’anno scorso – fa eco il collaboratore tecnico Giancarlo Pariscenti – insegna: proprio la Pergolettese che alla fine ha vinto, contro le ultime in classifica ha raccattato pochi punti. Sarà il campo poi a dare le risposte. Di certo si tratta di un girone complicato, con molte squadre forti e ben attrezzate”.

© Riproduzione riservata
Commenti