Commenta

Volley Offanengo e
ANFFAS ancora insieme
per il terzo anno

Per il terzo anno consecutivo, il Volley Offanengo e l’ANFFAS Onlus Crema saranno a braccetto in un rapporto di collaborazione nato nel 2017 e che ora si accinge a scrivere un nuovo capitolo. Un bellissimo binomio tra il sodalizio pallavolistico e la storica realtà di volontariato cremasca (nata nel 1971) che si occupa di supporto a persone con disabilità. “Una collaborazione non formale – fanno sapere dal club di Offanengo -, ma effettiva e vissuta ‘a cuore aperto’, dando vita a un rapporto strettissimo, spontaneo e molto sentito da entrambe le parti”. Ciclicamente le ragazze della Chromavis Abo hanno fatto visita alle strutture dell’associazione condividendo diversi momenti con gli ospiti, che viceversa sono diventati i tifosi speciali, immancabili in ogni partita della stagione al PalaCoim. Il tutto senza contare altre iniziative svolte a braccetto, tra cui il tradizionale Derby della solidarietà nel periodo natalizio.

“Questa esperienza – spiega il presidente del Volley Offanengo, Pasquale Zaniboni – è un qualcosa di bellissimo, sbocciato nel 2017 e coltivato in modo spontaneo e appassionato nel corso dei mesi da parte delle giocatrici e di tutta la società. Questa collaborazione ci ha arricchito tantissimo e per questo continuiamo molto volentieri a essere a braccetto con l’ANFFAS Onlus Crema”.
“Ciò che è nato – afferma Miriam Zucchetti, coordinatrice di Casa ANFFAS Crema – tra noi e la squadra di Offanengo ci rende più che contenti ed è molto più di una collaborazione: noi ci sentiamo parte integrante della squadra, ogni anno nasce un rapporto di amicizia e di affetto con le giocatrici e per noi le partite al PalaCoim rappresentano ormai un appuntamento importante. L’esperienza d’incontro presso la nostra casa e al palazzetto regala ai nostri ragazzi una gioia incredibile: prima di tutto sono amici di ciascuna delle ragazze che frequentano la loro casa e poi sono tifosi in campo, facendo previsioni durante la settimana e sperando in buoni risultati per poi aspettare il momento dell’incontro personale con le giocatrici dove lo scambio di condivisione è forte e importante”.

Zucchetti poi conclude: “I nostri ragazzi e ragazze si sentono gratificati e privilegiati di essere in campo con loro e questo permette loro di essere inclusi in una situazione di normalità. Per noi operatori e responsabili ANFFAS è un’importante opportunità di vivere il territorio, di fare cultura della diversità e soprattutto di far conoscere in un modo diverso dal solito la disabilità, la nostra realtà, i nostri servizi ed è anche l’opportunità di promuovere la raccolta fondi, per noi estremamente importante per i nuovi progetti, in particolare per quello denominato IoAbito”.

© Riproduzione riservata
Commenti

Direttore
Mario Silla (direttore@cremonaoggi.it)

Redazione

Via Bastida 16 – 26100 Cremona / Telefono 0372 805 666 / Fax 0372 080169 | redazione@cremonaoggi.it

Pubblicità
pubbli@cremonaoggi.it | 0372 080167/080168

Cremonaoggi Ed. UNOMEDIA srl, via Rosario 19, Cremona Direttore Responsabile Mario Silla.
Iscritto nel pubblico registro presso il Tribunale di Cremona al numero 461 dal 29 aprile 2011

 

Created by Dueper Design | Hosting by Emberware