Calcio
Commenta

Ancora Emilia Romagna per il
Crema, inserito nel Girone D
con le big Mantova e Forlì

Si torna in Emilia Romagna: la Lega Nazionale Dilettanti ha stabilito che il Crema 1908 resterà nel girone D, lo stesso affrontato lo scorso anno. Nessun ritorno vicino a casa, in quel girone B a larga maggioranza lombarda che avrebbe fatto molto comodo, decisamente, almeno a livello logistico. E se è vero che “un gruppo vale l’altro”, come evidenzia Giulio Rossi, direttore generale dei ‘panda’ nerobianchi, allo stesso tempo va evidenziato come il club abbia già fatto di conto: proprio come l’anno scorso, almeno quattro trasferte prevedono il pernottamento lontano da Crema. Si tratta di Alfonsine, tra Ferrara e Ravenna, nel cesenate con San Mauro Pascoli, dove gioca la Sammaurese, e Savignano, dove gioca la Savignanese, e ancora Forlì.

E’ un girone per lo meno più semplice rispetto a quello della passata stagione, dove erano inserite Modena, Reggio Audace e ovviamente la Pergolettese, che vinse abbastanza a sorpresa? “Questo lo dirà il campo – spiega Giulio Rossi – ma è corretto ricordare che squadre come Mantova e Forlì, solo per citarne due con una storia alle spalle davvero notevole, sono decisamente toste. Credo sia un girone con 4-5 formazioni di alto livello e altre sulla carta leggermente inferiori. Noi vorremmo fare parte del primo lotto, consci che servirà lottare”.

Le lombarde sono sette: con il Crema 1908 e il già citato Mantova, super favorito della vigilia, abbiamo il Fanfulla e le quattro bresciane Calvina, Ciliverghe Franciacorta e la neopromossa Breno, che dalla Val Camonica dovrà scendere fino in Romagna. Se c’è un premio alla sfortuna, quello va senza dubbio ai camuni. Per il resto l’Emilia Romagna è rappresentata dai piacentini del Fiorenzuola e della Vigor Carpaneto, dai ravennati dell’Alfonsine, dei reggiani della Correggese e del Lentigione, dei bolognesi del Progresso, del Mezzolara e del Sasso Marconi Zola e dei cesenati del Forlì, della Savignanese e della Sammaurese. Sulla carta, subito dietro il Mantova, troviamo Forlì, Franciacorta e lo stesso Crema 1908. Per il resto si preannuncia un girone equilibrato, senza forse i picchi del 2018-2019 ma con un livello medio-alto probabilmente superiore.

Giovanni Gardani

© Riproduzione riservata
Commenti