Basket
Commenta

Basket 3x3 a Riccione,
MRT Team Libidine ad
un passo dal Tricolore

Si arresta ad un passo dall’arrivo la corsa tricolore del MRT Team Libidine alle finali nazionali 3×3 svoltesi a Riccione lo scorso weekend.
 La compagine cremonese, che ha rappresentato il Memorial Robi Telli durante il Bayer Fisb Italian Tour – torneo itinerante giocato lungo tutto lo stivale, da Milano a Salerno passando fra altre città come Venezia e Torino, ben figurando e riuscendo addirittura a raggiungere la quarta posizione in classifica generale – si è vista soffiare la vittoria in un finale tiratissimo con i 4nci Lions Venezia, dopo aver condotto per lunghi tratti il match decisivo per il tricolore.

Durante i gironi di sabato 27 luglio, in una edizione fortemente condizionata dal maltempo che ha costretto ad abbandonare la tradizionale location di Piazzale Roma in favore della Palestra Comunale di viale Forlimpopoli, il Team Libidine (formato dai cremonesi Filippo Cocchi e Davide Speronello, il giocatore dell’MGK-Vis Piadena Antonio Lorenzetti, e dal bresciano Marco Azzola) ha dapprima vinto 21-19 proprio contro Venezia, e successivamente battuto il Downtown Basket di Aprila, superandoli agevolmente per 15-10, riuscendo a guadagnare l’accesso alle fasi finali.
 Nella fase ad eliminazione diretta, le vittorie dapprima contro la compagine emiliana degli Agostar3x3 e nella semifinale contro i Kings of Kings Perugia (nei quali milita l’altro piadenese Alessandro Corno) hanno spalancato le porte alla finale per il titolo italiano, durante la quale la maggiore precisione dall’arco da parte della formazione veneta ha fissato il risultato sul 18-21.

Un risultato complessivo ottimo quello della formazione cremonese, che oltre ai quattro giocatori già citati ha schierato durante il circuito anche i giocatori della JuVi Cremona Andrea Sipala e Giovanni Veronesi, e il nuovo acquisto della Gilbertina Gianluigi Prestini.
La squadra targata Memorial Robi Telli, con la collaborazione di Bossoni Automobili, Pro Cremona e FAR Avvolgibili, all’inizio del Bayer Master Tour non è partita tra le favorite alla vittoria finale, ma ha saputo migliorare le proprie prestazioni passo passo, sino all’exploit di un campionato nazionale che lascia l’amaro in bocca per il risultato finale, ma che certifica le qualità messe in campo dal MRT Team Libidine.

Durante il fine settimana dedicato alle competizioni nazionali, altre tre compagini cremonesi hanno calcato i campi di Riccione: i Black Swan (che hanno rappresentato il Memorial Miky Barcella), i Riaggomitolamelo pt.2 e Lombardia ad Hoc (rispettivamente vincitori delle categorie maschile e femminile del Memorial Robi Telli), che pur avendo ben figurato non sono riuscite nell’impresa di qualificarsi nei tabelloni finali che hanno definito le migliori 8 squadre d’Italia 3×3, sport in forte crescita e che a Tokyo 2020 farà il suo esordio come disciplina olimpica.

© Riproduzione riservata
Commenti