Calcio
Commenta

La Martelli rinnova con vista
sul 70esimo: Morelli presidente,
Marco Mantovani allenatore

Per il ruolo di direttore sportivo è stato contattato Nicola Bastoni, piadenese doc e papà di Alessandro, calciatore dell’Inter in serie A, e di Luca, che ha giocato ad Asola. Ex allenatore del “fu” Piadena, Bastoni potrebbe accettare l’incarico ufficiale, o fare da appoggio esterno.

PIADENA DRIZZONA – Un nuovo corso per la Martelli di Piadena nella stagione che porterà al 70esimo compleanno della società. Il saluto di Fabio Manfredi e della dirigenza precedente (il cambio della guardia è pressoché totale) e una porta che si riapre. Sul futuro. L’ufficialità è giunta con la prima assemblea che ha portato al controllo dei bilanci e alla presa d’atto: il nuovo presidente sarà Attilio Morelli. Piadenese doc, già dirigente d’azienda, Morelli vorrebbe gestire il club come una piccola ditta.

“Dovremo fare sempre i passi giusti, senza esagerare, evitando di lanciarci senza paracadute – spiega – . Dovremo cioè investire nel modo più corretto, come si fa appunto in una azienda. So benissimo che il calcio in Terza categoria, e anche a livello un po’ più alto, è volontariato, ma vogliamo creare una società di persone che si intendono di calcio e che sanno gestire al meglio pure il contesto sociale ed economico, migliorando dove possibile il tessuto umano. Abbiamo idee chiare e ai ragazzi che verranno alla Martelli consigliamo di volersi divertire e di pensare alla storia di questo club: se vengono solo per i rimborsi, a noi non interessano. A questi livelli il calcio è passione, ai soldi si potrà pensare solo in un secondo momento e solo se vi saranno disponibilità. Non facciamo promesse che non possiamo mantenere”.

Morelli non parla di obiettivi, se non di un generico “buon campionato”. “Non ci imponiamo di vincere a tutti i costi, ma vogliamo crescere. Non solo come prima squadra, ma anche come settore giovanile, perché non dimentico tutto il resto del patrimonio e la cosiddetta parte sommersa dell’iceberg. Mio cognato, Iles Rocca, è un libro vivente e conosce alla perfezione ogni piega della Martelli: lui mi ha parlato del club e di particolari che non conoscevo – anche se, da piadenese, so molto dei giallorossi – e credo che la storia di questa società sia uno dei motivi che mi ha spinto ad accettare”.

La nuova Martelli lascia intravedere già qualche nome ad effetto, anche se l’ufficialità arriverà solo nelle prossime ore (e probabilmente quando già saremo in stampa, o forse oltre). Noi comunque ci sbilanciamo: per il ruolo di direttore sportivo è stato contattato Nicola Bastoni, piadenese doc e papà di Alessandro, calciatore dell’Inter in serie A, e di Luca, che ha giocato ad Asola. Ex allenatore del “fu” Piadena, Bastoni potrebbe accettare l’incarico ufficiale, o magari semplicemente fare da appoggio esterno ad un Ds più giovane. Per quanto concerne invece il nuovo allenatore ecco il nome importante di Marco Mantovani piazzato in pole position: questi, salutata la parentesi positiva al Psg in Prima, ripartirebbe dalla Terza e da Piadena per costruire da zero un nuovo progetto. A piccoli passi e senza strappi, ma – almeno a giudicare dal via – apparentemente ambizioso.

Giovanni Gardani

© Riproduzione riservata
Commenti