Commenta

I Delfini di Cremona si
aggiudicano il medagliere
ai Campionati italiani estivi

Si sono svolti a Chianciano gli udicesimi Campionati Italiani asoluti estivi in vasca lunga della Fisdir, ls Federazione Italiana Sport paralimpici Degli Intelletivi Relazionali e la squadra dei Delfini Cremona ha avuto un ruolo di primo piano con numerose vittorie ed importanti piazzamenti che hanno portato la squadra allenata da Fulvio Belicchi, Federico Belicchi e Silvia Ferrari a vincere nettamente il medagliere del Campionato, come auspicato dal Presidente Giuseppe Bresciani, che aveva l’obietttivo di bissare il successo dello scorso anno a questo si aggiungono anche i due record europei Dsiso di Scotti e di Chiappa.

Bottino finale 11 titoli italiani, un argento ed un bronzo, a cui si aggiunge il riconoscimento di un bronzo per gli atleti della categoria junior S14 e 2 record europei DSISO per la classe C21. La squadra, composta da Luca Azzoni, Paolo Bertoli, Samuele Boselli, Maria Bresciani, Sabrina Chiappa, Andrea Gandolfi, Lorenzo Malvassori, Nicholas Marangon, Andrea Scotti, Alberto Testa e Paolo Zaffaroni, nonostante il salto di tre gare per il troppo caldo ed alcune squalifiche ha dimostrato tutto il suo valore a livello nazionale. Il Primo titolo per i Delfini Cremona in ordine cronologico arriva con la staffetta 4×50 mista stile libero C21 con due mascshi e due femmine che con il tempo di 2′ 31″27 domina incontrastata la gara con i 4 atleti, che nell’ordine sono stati Zaffaroni, Chiappa, Bresciani e Scotti.

Il secondo titolo ai Campionati italiani di nuoto Fisdir arriva con Maria Bresciani nei 200 mt farfalla C21 donne con l’ottimo tempo di 3′ 31″ 37 dominando la gara e lasciando le avversarie ad una vasca di distanza. Il terzo titolo e con annesso Record Europeo per Andrea Scotti che vince una combattuta gara di 200 mt farfalla C21 maschi con il tempo di 3′ 04″ 21, battendo il favorito Belig Axel della nazionale francese e stabilendo il nuovo record europeo della specialità che apparteneva al transalpino. Per Andrea la conferma della sua crescita e il primo sigillo continentale nella sua gara preferita.

Nei 200 misti maschi C21 il giovane Luca Azzoni conquista il quinto posto nelle qualifiche con il tempo di 3′ 51″ 72, suo personale, mentre in finale si deve accontentare della ottava posizione con il tempo di 4′ 02″ 20. Nicholas Marangon nei 100 mt dorso maschi C21 accede alla finale con il sesto tempo in 1′ 45″ 72 per poi giungere quinto nella finale con il tempo di 1′ 46″ 09. Sempre nei 100 mt dorso maschi, classe S14 undicesima piazza per Samuele Boselli con il tempo di 2′ 15″ 33. Quarto titolo ai campionati iatliani di nuoto FISDIR grazie a Sabrina Chiappa che vince nettamente i 100 mt rana C21 femmine con il tempo di 1′ 48″ 89, nella gara dove la giovane atleta dei Delfini si esprime al meglio e dove le avversarie possono solo lottare per la seconda posizione. Quinto titolo, ultimo della prima giornata di gare ai Campionati Italiani Fisdir di nuoto a Chianciano grazie a Paolo Zaffaroni che vince nettamente i 100 mt rana C21 maschi con il tempo di 1′ 33″ 93, ma in qualifica aveva fatto ancora meglio nuotando in 1′ 33″ 93. Purtroppo il caldo soffocante ha la meglio su Paolo che è stato costretto, assieme al compagno Marangon, a rinunciare alle gare del secondo giorno.

Per Andrea Gandolfi impegnato nei 50 mt stile libero maschi S14 il tempo di qualifica è di 1′ 14″ 35 che gli vale la cinquatasettesima piazza. Per Alberto Testa la fatica dei 1500 mt stile libero maschi S14 nei quali giunge alquinto posto con il tempo di 29′ 30″ 47 in netto miglioramento rispetto al suo personale. La prima giornata termina con la staffetta 4×200 stile libero maschi S14 che giunge sesta con Bertoli, Gandolfi, Boselli e Testa che fermano il cronometro a 17′ 07″ 89. Nella seconda giornta di gare nei 200 mt stile libero maschi classe S14, Il giovane Lorenzo Malvassori giunge trentesimo con il tempo di 1′ 34″ 00, Samuele Boselli è trentanovesimo in 1′ 48″ 26, mentre Andrea Gandolfi è quarantacinquesimo in 2′ 23″ 80.

La staffetta 4×100 stile libero maschi clase S14 con Testa, Bertoli, Malvassori e Boselli giunge al quinto posto con il tempo di 6′ 32″ 70. Il sesto titolo italiano arriva con Sabrina Chiappa che in tranquillità vince i 200 mt rana con il tempo di 4′ 05″ 17, imprendibile come sempre. Nei 200 mt rana maschi classe S14 per Paolo Bertoli arriva la finale con l’ottavo tempo di qualifica in 4′ 00″ 14 ed in finale il cremonese migliora nettamente il personale conquistanto la settima piazza in 3′ 50″ 62. Per Samuele Boselli arriva l’ottavo posto nei 200 mt dorso con il tempo di 4′ 57″ 39 con il riconoscimento del terzo posto fra i giovani categoria juniores. Alberto Testa nei 400 mt stile libero maschi classe S14 arriva il dodicesimo posto con il tempo di 8′ 02″ 92. il settimo titolo arriva ad opera di Maria Bresciani che in tranquillità domina i 100 mt farfalla femmine C21 con il tempo di 1′ 40″ 50, mettendo in riga le avversarie sempre molto lontane.

Ottavo titolo con Andrea Scotti che vince i 100 mt farfalla C21 maschi con il tempo di 1′ 22″ 81, anche se in qualifica ottiene un buon 1′ 20″ 95. Nella stessa gara il giovane Luca Azzoni ottiene il decimo posto con il tempo di 2′ 06″ 19. il nono titolo italiano arriva con la staffetta 4×50 C21 mista mista con Azzoni, Chiappa, Scotti e Chiappa, che hanno il soppravvento sulla squadra di Montebelluna dopo un testa a testa nelle prime tre frazioni, decisivo l’allungo di Maria Bresciani nella frazione a stile libero contro la compagna di nazionale Martina Villanova, tempo finale 2′ 58″ 30. La giornata finisce con il terzo posto di Luca Azzoni nei 400 mt misti C21 maschi dove il giovane cremonese nuota in 8′ 54″ 88, suo miglior tempo personale. La terza ed ultima giornata di gare si apre con i 50 mt dorso maschi classe S14 dove il giovane Lorenzo Malvassori è ventiduesimo con il tempo di 1′ 07″ 51, mentre Andrea Gandolfi è vetisettesimo in 1′ 36″ 71. Alberto Testa è quinto negli 800 mt stile libero maschi classe C21 con il tempo di 16′ 28″ 11.

Arriva il decimo titolo italiano con Sabrina Chiappa che domina la finale dei 50 mt rana classe C21 stabilendo anche il nuovo record europeo, che già le apparteneva, con il tempo di 49″ 39, per lei una splendida gara sempre all’attacco e nettamente in testa. Per Paolo Zaffaroni un 50 mt rana dalle due faccie, nelle qualifiche domina con il tempo di 40″ 97 a soli 5 centesimi dal suo record europeo, poi nella finale, pur dominando come al solito, incappa in una squalifica per partenza anticipata. Stessa sorte per il giovane Lorenzo Malvassori nei 50 mt rana maschi classe S14. Va meglio a Paolo Bertoli che nella stessa gara migliora il proprio personale nuotando in 48″ 29 che gli vale la decima posizione. Arriva l’undicesimo titolo italiano gazie e Maria Bresciani che nei 50 mt farfalla femmine classe C21 ottiene il miglior tempo di qualifica in scioltezza e poi domina la finale con il tempo di 42″ 52, con le avversarie nettamente distanziate.

Arriva l’ultima medaglia con Andrea Scotti nei 50 mt farfalla maschi classe C21, che giunge secondo in finale con il tempo di 36″ 66. Soddisfazione in casa Delfini Cremona per i numerosi successi e la consapevolezza che il Team sta lavorando bene sia per ampliare la base della squadra che per sostenere gli atleti di punta per i quali si prospetta il prossimo appuntamento internazionale ovvero i campionati europei Dsiso ad Olbia nella seconda metà di settembre.

© Riproduzione riservata
Commenti

Direttore
Mario Silla (direttore@cremonaoggi.it)

Redazione

Via Bastida 16 – 26100 Cremona / Telefono 0372 805 666 / Fax 0372 080169 | redazione@cremonaoggi.it

Pubblicità
pubbli@cremonaoggi.it | 0372 080167/080168

Cremonaoggi Ed. UNOMEDIA srl, via Rosario 19, Cremona Direttore Responsabile Mario Silla.
Iscritto nel pubblico registro presso il Tribunale di Cremona al numero 461 dal 29 aprile 2011

 

Created by Dueper Design | Hosting by Emberware