Altri Sport
Commenta

Sette Colli, tre finali B
per Marini. Verona in
via di ripresa

Vanessa Cavagnoli (a sinistra) e Alice Marini

Nella bellissima cornice del Foro Italico di Roma si è svolto il meeting internazionale Sette Colli che, quest’anno, ha visto ai blocchi di partenza, oltre ai big azzurri, anche stelle internazionali del calibro di Adam Peaty, Katinka Hosszu, Szuzanna Jakabosz, Chad Le Clos, Roland Schoeman e Marco Koch.  In un contesto di livello quasi mondiale, nella Capitale, non poteva mancare la piccola truppa della Canottieri Baldesio, accompagnata da coach Stefano Fedeli.  Nella vasca romana, hanno appunto difeso i colori baldesini le due ‘punte di diamante’ Alice Marini e Vanessa Cavagnoli.

Brillante come sempre la stakanovista Marini che ha raggiunto l’ambito traguardo della finale B in ben tre delle quattro prove a cui era iscritta con tempi di livello ottimo.  La forte polivalente baldesina, classe 2002, ha saputo nuotare il nuovo personale stagionale nella specialità preferita dei 400 misti chiudendo in 4’53”92 in quinta posizione nella finale B pomeridiana. Questo tempo migliora di due centesimi quanto timbrato poche settimane fa in Portogallo.  Marini ha anche conquistato un ottimo sesto posto nella finale B dei 200 misti con 2’20”24, a pochi centesimi dal proprio best stabilito ad aprile agli Assoluti e un ottava piazza nella finale B dei 200 dorso con 2’17”72, a circa un secondo dal personale.  Per lei grande prova anche nella più breve specialità dei 100 dorso ove ha fermato i cronometri a 1’04”79, in netto miglioramento.

Per Cavagnoli, invece, sono arrivate due buone prestazioni nell’accoppiata 100-200 rana, rispettivamente con i tempi di 1’12”56 e 2’37”38, riscontri cronometrici in linea con la preparazione svolta sino ad ora e con quanto nuotato la scorsa settimana al Trofeo ‘Baldesio’.  Ora la squadra, prima dei Campionati Regionali di luglio, parteciperà al Meeting di Modena, manifestazione in notturna, che coinvolgerà anche il gruppo Esordienti A.

Anche la Bissolati era presente a Romna accompagnata da Massimiliano Regonelli. Tra i ragazzi Nicolò Fedeli ha fatto registrare il tempo di 2’05″57 nei 200dorso al personale stagionale, mentre  Emma Fanfoni, nonostante l’esame di maturità, ha nuotato in 1’12″04: un tempo più che buono. Giulia Verona, infine, ha gareggiato su 100ra e 100sl e, viste le ormai incombenti Universiadi di Napoli di inizio luglio dove gareggerà da liberista, ha preferito disertare i 200rana. Nei 100ra è arrivato il personale stagionale di 1’10″89, segno del progressivo recupero dal serio infortunio della scorsa stagione, mentre nei 100sl è arrivata un’eccellente prestazione da 56″43, a soli 2/10 dal personale. Questo tempo è di buon auspicio per la portacolori del CS Esercito in ottica Universiadi. Verona, infine, dopo la trasferta napoletana delle Universiadi vestirà nuovamente l’azzurro essendo stata convocata per i Mondiali Militari che si svolgeranno nella città cinese di Wuhan dal 18 al 27 ottobre. Ora l’atleta cremonese proseguirà la propria preparazione fino al 30 giugno, quando partirà alla volta del Centro Federale di Ostia per il rituale raduno azzurro.

© Riproduzione riservata
Commenti