Commenta

Imprese GUNA OglioPo
e Intek Offanengo:
salgono in Promozione

Doppio approdo in Promozione per le squadre della provincia di Cremona: Sia all’Intek Offanengo che al Guna Oglio Po riesce infatti il salto dalla Prima Categoria.

Ci sono voluti 40’ di battaglia è sofferenza, ma alla fine l’Intek Offanengo ha vinto il campionato di Prima Divisione. Quattro canestri dal campo in sei minuti la dicono lunga sulla tensione che aleggia sulle due formazioni. Sul finale della frazione ‘The Bees’ si scuotono e con i centri di Troisi, Fontana e Gaudioso passano a condurre. Il primo quarto finisce 11 a 10 e sembra il preludio di un incontro molto equilibrato, invece dopo due minuti senza centri l’Intek prende il largo contro Palosco che  mette un solo tiro in sei minuti, mentre Offanengo arriva al vantaggio in doppia cifra (22/12). Da qui in avanti però i Bees soffrono ed i bergamaschi rientrano fino al -3, ma due liberi di un freddissimo Bassini fissano il punteggio sul 27 a 22 all’intervallo.

Si segna col contagocce anche nella ripresa, visto che al 25’ il tabellone segnala solo quattro tiri dal campo. Se ne avvantaggia Palosco che trova il vantaggio dopo aver inseguito tutto il match (30/29). Nel momento di maggior difficoltà è Bissi a prendersi le maggiori responsabilità con sei punti consecutivi che danno il 35 a 32 ai suoi. Palosco però si rifà sotto e finisce addirittura in vantaggio grazie ad un incredibile buzzer beater da oltre metacampo. L’Intek con cinque punti consecutivi di Ingiardi si porta avanti, ma a 21” dal termine Bissi va in lunetta sul 50 pari, facendo 1 su due. Basta perché una buona difesa sull’azione successiva costringe i bergamaschi alla palla persa. È la fine, la Intek sale in promozione dopo solo un anno di purgatorio.

“E’ stata – ha dichiarato coach Angeretti – una partita strepitosa, sofferta ed avvincente, degna di una finale contro un’avversaria molto forte e preparata”, prima di aggiungere: “Posso solo dire un grandissimo grazie a tutti i ragazzi della squadra, soprattutto a quelli che pur giocando meno hanno sempre dato il 100% in allenamento ed ogni volta che venivano schierati. Per qualcuno sarà solo la Prima Divisione, ma per noi è la nostra serie A”

Carattere, voglia di vincere, spirito di squadra e cinismo: questi gli ingredienti che hanno fatto saltare clamorosamente il banco nella partita decisiva a Desenzano del Guna Oglio Po, consegnando al team del presidente Fabio Ferroni le chiavi per una promozione fortissimamente voluta. Si corona così un sogno che lo scorso anno era sfumato per un soffio, e che quest’anno si è realizzato meritatamente dopo una stagione per certi versi sfortunata. I playoff però hanno dimostrato come si può uscire dalle difficoltà con un grande gruppo e con una società conscia del potenziale a propria disposizione, in grado di evitare pressioni negative ai giocatori ed allo staff tecnico.

Tre fattori campo ribaltati in altrettante serie giocate, espugnando sempre campi imbattuti durante tutta la regular season: ai quarti il difficile campo del Playbasket Castenedolo in una gara 3 da urlo, poi quello dei cugini dell’On the Rocks Gussola ed infine due volte il campo della Virtus Desenzano.  Fondamentale senza dubbio è stato il buon lavoro di coach Alberto Maffei e del team Manager Marco Sciarappa, che hanno anche saputo tener alto il morale del gruppo e motivarlo costantemente. Ora si prospetta un’estate calda per capire quali saranno gli obiettivi ed i giocatori per la prossima stagione.  Resta comunque negli annali della società una vittoria indimenticabile, raggiunta al fotofinish “nel modo più bello ed entusiasmante possibile”, come fanno sapere dalla società.

© Riproduzione riservata
Commenti

Direttore
Mario Silla (direttore@cremonaoggi.it)

Redazione

Via Bastida 16 – 26100 Cremona / Telefono 0372 805 666 / Fax 0372 080169 | redazione@cremonaoggi.it

Pubblicità
pubbli@cremonaoggi.it | 0372 080167/080168

Cremonaoggi Ed. UNOMEDIA srl, via Rosario 19, Cremona Direttore Responsabile Mario Silla.
Iscritto nel pubblico registro presso il Tribunale di Cremona al numero 461 dal 29 aprile 2011

 

Created by Dueper Design | Hosting by Emberware