Altri Sport
Commenta

Trofeo Master Baldesio,
partecipazione record
alla manifestazione

Nonostante il clima poco clemente e quasi autunnale, la vasca olimpionica della Canottieri Baldesio ha ospitato, con grande successo, il Trofeo Master. Il meeting ha registrato la cifra record di 837 iscritti, dunque molti di più dei 700 dello scorso anno, con società provenienti dall’intero territorio nazionale, per un’autentica festa del nuoto e dello sport in generale. Ad aggiudicarsi il successo i milanesi del Gonzaga Sport Club che, grazie ad un numeroso e forte gruppo, sono riusciti a totalizzare oltre 98.000 punti e addirittura a superare i padroni di casa della Baldesio che, come da tradizione, si sono autoesclusi dalla classifica a squadre.

Sul piano individuale, tantissimi i nomi altisonanti del nuoto master, fra i quali il pluricampione italiano Andrea Toja, l’ ex vicecampione europeo junior Tommaso Leopoldo Vio, la pluriprimatista italiana Daniela De Ponti, Maurizio Tersar, passando per Eleonora Celada (ex bissolatina ora al Gonzaga) e i cremonesi Emanuele Polara (Baldesio) e Leonardo Michelotti (Bissolati). Assente purtroppo, per ragioni familiari, il pluricampione mondiale e autore di 60 record, Carlo Arturo Travaini che, come ogni anno, risultava fra gli iscritti.

La Baldesio, pur priva di qualche elemento (in particolare degli allenatori della squadra agonistica che erano impegnati in veste tecnica a Lignano) ha saputo onorare al meglio l’impegno di casa con moltissime medaglie individuali e tantissimi miglioramenti da parte di tanti. Inoltre merita di essere sottolineato che, in occasione del Trofeo Baldesio, ben tre atleti di casa hanno concluso l’impegnativo Ironmaster, disputando nel corso dell’anno tutte e 18 le prove previste dalla Fina. Si tratta di Larissa Ouspenkina, Alberto Lancetti e Filippo Ferrari che, al termine di un’annata molto impegnativa, hanno raggiunto questo prezioso traguardo individuale.

Oltre alle tante gare individuali, grande successo anche sul piano staffette con ben 83 quartetti iscritti. A differenza degli altri meeting master che prevedono le “canoniche” 4×50, infatti, il Trofeo “Baldesio” è uno dei pochi in Italia a mettere in programma le più lunghe 4x100sl, 4x200sl e 4×100 mista.

Oltre al primato italiano ottenuto dal Master Melzo nella 4x200sl M240, meritano di essere sottolineate le ottime prove della Baldesio M200 che con Marco Montagni, Antonio Seghelini, Alberto Lancetti e Alessandro Rossi ha preso parte a tutte e tre le staffette in programma, “giocando” addirittura un fantastico derby con i concittadini della Canottieri Bissolati nella 4x100sl.

Bravissimi anche i componenti della 4×100 mista M160 formata da Gabriele Manfredini, Lorenzo Rossetti, Filippo Ferrari e Alessandro Arcari che, grazie ad una eccellente rimonta, ha concluso al terzo posto di Categoria.

Ora, mentre le squadra master affronterà gli ultimi due meeting della stagione a Piacenza (26 maggio) e a Trento (8 giugno), la formidabile “macchina organizzativa” guidata da Marco Montagni, Paolo Morabito Alberto Lancetti Marco e Lella Vacchelli Michele Bolzacchi Chiara Capelli Elisa Mazzoleni Gabri e Silvia Manfredini Fabio Aquino si metterà al lavoro per il ben più impegnativo ma altrettanto bellissimo Trofeo agonisti che si svolgerà dal 14 al 16 giugno prossimi sempre presso l’anfiteatro naturale della vasca olimpionica baldesina.

© Riproduzione riservata
Commenti