Basket
Commenta

Basket Thunder Casalmaggiore,
l'impresa più bella: salvezza
al primo anno di C

L’E’ Più è riuscita nell’impresa di superare quest’ostacolo dopo aver perso gara 1 in trasferta ed aver vinto gara 2 in casa e infine a Sedriano gara 3 (decisiva) venerdì sera col punteggio di 90 a 77.

E’ stata una stagione durissima per l’E’ Più Thunder Casalmaggiore, la prima della sua storia nella C Silver, coronata con una salvezza raggiunta dopo la coda dei play out. Una stagione travagliata che fin dall’inizio ha visto i biancoblu far fronte ad una serie infinita di infortuni che non hanno mai permesso in tutto l’anno di allenarsi tutti insieme. La salvezza è stata ottenuta al primo turno dei play out e la vittoria ha permesso la salvezza immediata senza dover continuare con ulteriori partite che si sarebbero concluse nella prima settimana di giugno. Un turno molto difficile perché l’avversaria, Sedriano, è una compagine quadrata e talentuosa con giocatori fisicati e talentuosi in attacco. L’E’ Più è riuscita però nell’impresa di superare quest’ostacolo dopo aver perso gara 1 in trasferta ed aver vinto gara 2 in casa e infine a Sedriano gara 3 (decisiva) venerdì sera col punteggio di 90 a 77.

“Ci davano per spacciati già a Natale ed effettivamente per come eravamo messi non si poteva dar loro torto – ci dice il presidente Matteo Zerbini – . Abbiamo commesso tanti errori, non possiamo nasconderlo, sia in campo con partite gestite non al meglio e buttate via negli ultimi minuti, che fuori. Non abbiamo mai voluto trovare alibi anche se la sfortuna ci ha preso di mira fin dalla prima amichevole: due crociati rotti, una mano fratturata, un tendine d’Achille, senza contare i classici stiramenti, le scavigliate ed un leggero trauma cranico. Direi che ce ne sarebbe per un trattato in traumatologia. Però non abbiamo mai mollato e nell’ultima parte della stagione i risultati sono cominciati ad arrivare fino a vincere i play out esultando per la salvezza come se avessimo vinto il campionato”.

“Siamo felicissimi per questo soprattutto perché è stata una stagione in cui tutto il nostro settore giovanile, partendo dagli aquilotti fino all’under 20, è migliorato tantissimo ed ogni compagine ha primeggiato nel proprio campionato di categoria. Questo grazie alla preparazione dei nostri allenatori: Goldoni per gli Aquilotti, Lucotti per gli Esordienti, Taboni per l’under 13 e Vencato per Under 16 e 20. Voglio spendere solo una parola per l’under 13 che è riuscita a qualificarsi alla fase finale regionale, perdendo purtroppo contro Bergamo dopo aver tenuto testa dall’inizio alla fine: con spazi adeguati e più allenamenti a disposizione il nostro settore giovanile non avrebbe niente da invidiare alle blasonate società lombarde”.

Di seguito ecco il tabellino di gara 3 con Sedriano:

ARDENS SEDRIANO – E’PIU’ THUNDER CASALMAGGIORE: 77 -90 (22-32, 43-46, 61-71)

Arbitri: De Ninno, Fustagni

ARDENS SEDRIANO: CARLINO 1, CORAZZA, NEBULONI 13, TARANTOLA, COGLIATI 19, LAMONICA, FORTINI 9, CROSIGNANI 4, MILANI, MAURI 15, WALDNER 6, MANDELLI 10. All: MEI

E’PIU’ THUNDER CASALMAGGIORE: FONTANA 4, MANGIAPANE 20, ZERBINI 10, ANTOZZI 2, ANTWI, PIROLO 4, MARLETTA 16, MARCHINI 34, DONZELLI, FRILLI. All: VENCATO-SETTI

Usciti per falli: Fortini e Cogliati; tecnico alla panchina di Sedriano.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti