Cremonese
Commenta

Cremonese, a Perugia
sfuma il sogno playoff
Grigiorossi ko 3-1

Perugia – Cremonese 3-1
PERUGIA (4-3-1-2): Gabriel; Rosi (73’ Mazzocchi), El Yamiq, Gyomber, Falasco; Dragomir (76’ Falzerano), Carraro, Kouan; Verre; Vido, Sadiq (57’ Han). A disposizione: Bizarri, Perilli, Sgarbi, Pavlovic, Cremonesi, Moscati, Kingsley, Ranocchi, Bianco. All. Nesta.
CREMONESE (3-5-2): Agazzi; Caracciolo, Claiton, Terranova; Mogos, Castrovilli, Arini, Croce (81′ Soddimo), Renzetti; Piccolo (64’ Carretta), Montalto (73’ Strizzolo). A disposizione: Ravaglia, Volpe, Migliore, Del Fabro, Rondanini, Boultam, Mbaye, Strefezza. All. Rastelli.
ARBITRO: Giua di Olbia. Assistenti: Bresmes di Bergamo e Cipressa di Lecce. Quarto uomo: Dioni di L’Aquila.
RETI: 5’ e 93’ Vido (P), 44’ Piccolo (C), 86’ Kouan (P).
AMMONITI: Falasco (P), Carraro (P), Arini (C).

Finisce a Perugia il sogno playoff della Cremonese, che vede sfumare all’ultima giornata la grande rimonta compiuta negli ultimi due mesi. Il match si mette subito in salita per i ragazzi di Massimo Rastelli che tremano già dopo 1’ quando Kouan verticalizza per Sadiq, ma Agazzi esce alla grande e nega la rete, rischiando anche di dover uscire dal campo per infortunio. Il Perugia, in ogni caso, continua a spingere e dopo 5’ passa in vantaggio grazie a Vido che raccoglie un cross basso di Carraro, resiste al ritorno di un paio di difensori girigiorossi e fulmina Agazzi. La Cremonese perde per un po’ le certezze che l’avevano portata a giocarsi un traguardo impensabile solo ad una decina di giornate fa, faticando a trovare le ricezioni delle mezzali e a pressare la costruzione umbra, finendo con l’allungarsi.

La squadra di Alessandro Nesta, invece, non riesce a capitalizzare il controllo del pallone e del match: Agazzi è attento sul tentativo di Verre da fuori e strepitoso ad uscire su Vido. Castrovilli prova ad accendere i grigiorossi con un destro a giro che finisce alto di poco, ma la testa di Kouan su cross di Falasco mette di nuovo paura ad una Cremonese che nel finale di tempo inizia a crescere, soprattutto grazie a Piccolo. Il numero 7 prima manda alto dal limite, poi serve Montalto che di testa impegna Gabriel ed infine trova il pareggio con un doppio tentativo da lontano: il primo respinto, il secondo finito nell’angolino basso.

Al Perugia serve solo la vittoria per sperare ancora nei playoff, mentre la Cremonese, all’intervallo, è dentro anche col pareggio. Gli umbri provano a forzare la mano alla partita, ma Renzetti salva su Kouan, mentre Gabriel non si fa sorprendere dalla botta dello stesso numero 33 cremonese. I ragazzi di Rastelli faticano a costruire gioco e a creare occasioni e il mister campano rivoluziona l’attacco senza esito. Han colpisce la traversa di testa, poi Kouan viene fermato in calcio d’angolo e ancora Han si vede negare il gol da Agazzi in tuffo.

Dagli altri campi arrivano pessime notizie per entrambe le squadre: il Cittadella pareggia a Palermo rimontando il 2-0 iniziale dei rosanero, mentre l’Hellas Verona ribalta il risultato col Foggia portandosi avanti 2-1. Alla Cremonese serve solo vincere per andare ai playoff, mentre i Grifoni possono al massimo sperare (ma solo con la vittoria contro i girigiorossi) nella penalizzazione del Palermo per accedere alla post season. A passare, però, sono ancora i padroni di casa con Kouan che raccoglie un cross non trattenuto da un Agazzi fino a quel momento perfetto e insacca. La squadra di Rastelli si sbilancia per giocarsi il tutto per tutto, ma Vido cala il tris in contropiede su assist di Verre.

mtaino

 

© Riproduzione riservata
Commenti