Cremonese
Commenta

Scossa sul campionato
di Serie B: chiesta la
retrocessione del Palermo

Un'immagine della partita tra Cremonese e Palermo (foto Sessa)

E’ stata chiesta dalla Procura Federale la retrocessione per il Palermo. Nel dettaglio, il procuratore Giuseppe Pecoraro ha chiesto per la società rosanero l’ultimo posto d’ufficio in classifica, che determinerebbe l’automatica perdita della categoria, con i siciliani che dovrebbero quindi ripartire dalla Serie C, sempre che la situazione nel capoluogo isolano non precipiti ulteriormente. Alla base delle richieste della Procura ci sono degli illeciti amministrativi che, secondo Pecoraro, il Palermo stesso avrebbe commesso. All’udienza, come riporta l’ANSA, è stato ammesso anche il Benevento in qualità di parte interessata. I legali dei rosanero hanno insistito sull’inammissibilità del procedimento e la sentenza dovrebbe essere resa nota nei prossimi giorni.

Già nei giorni scorsi, in ogni caso, nove club di Serie B, tra cui la Cremonese, si erano mossi per chiedere l’esclusione dei rosanero dal campionato per irregolarità di gestione. Inoltre le società vorrebbero una decisione rapida in merito. La vicenda Palermo, infatti, scuote profondamente il campionato di Serie B dato che, a 90′ dal termine della stagione regolare, andrebbe ad incidere direttamente sia nella lotta per salire in Serie A (direttamente o attraverso i playoff) sia per la salvezza (anche in questo caso diretta o attraverso i playout). Se venisse confermata la condanna per i siciliani, la situazione per la Cremonese migliorerebbe, dato che si andrebbe a liberare un ulteriore posto playoff, mentre il Lecce potrebbe festeggiare il ritorno nella massima serie. In coda, invece, Venezia, Foggia, Livorno e Salernitana sarebbero certe di fare almeno i playout e ci sarebbero due posti (invece di uno) che garantirebbero la permanenza in Serie B.

© Riproduzione riservata
Commenti