Volley
Commenta

Per la Chromavis Abo
esame Lurano per
difendere il terzo posto

Oggi, sabato 27 aprile, alle 18.00 sfida in terra bergamasca (a Lurano, ndr) contro la Pneumax per Offanengo, in piena corsa per i play off.  La Chromavis arriva dalla sosta pasquale, utile per ricaricare le pile, ma che non distoglie l’attenzione dall’obiettivo e dal compito da perfezionare.  Offanengo ha tutta l’intenzione di difendere il terzo posto che, al termine della regular season, vorrebbe dire play off. Un terzo posto acciuffato alcuni turni fa dopo una clamorosa rimonta partendo dall’ottava posizione e scandita dal filotto di vittorie (un solo ko a Lecco). Prima di Pasqua, il 3-0 casalingo contro Garlasco che ha permesso a Offanengo di staccare Don Colleoni e rimanere in coabitazione con Vigevano, che però ha due vittorie in meno (primo criterio in caso di arrivo a pari punti).

La Chromavis Abo è quindi padrona del proprio destino e con due bottini pieni (vittorie per 3-0 o 3-1) sarebbe certa degli spareggi per l’A2 senza guardare i risultati della rivale. Un verdetto che probabilmente arriverà all’ultima giornata, fatta salva la combinazione che vede Offanengo conquistare i tre punti a Lurano e la Florens Re Marcello perdere 3-0 o 3-1 a Ostiano. In casa cremasca, però, non si fanno calcoli: tutte le energie sono rivolte all’avversario in arrivo, in questo caso Lurano.

“E’ una formazione – avverte coach Leo Barbieri – cresciuta nel girone di ritorno, con un’ottima difesa e una certa completezza nelle attaccanti. E’ un avversario molto temibile, bisogna stare attenti anche perché spesso ti porta a commettere errori; ora ha un assetto che vede la Rossi giocare in posto quattro ma senza ricevere. Per quanto ci
riguarda, stiamo crescendo, Veronica Minati (opposta, ndr) ha ripreso ad allenarsi e vedremo se avrà l’ok dallo staff medico per giocare la partita. A livello mentale, invece, la nostra situazione è invariata: da 15 partite giochiamo partite da dentro o fuori e anche ora non ci sarà differenza sotto questo punto di vista”.

© Riproduzione riservata
Commenti